maglioni-lana

Tutte le regole del cambio stagione

16 giugno 2015

Hai cercato di rimandare questo momento il più possibile, ma ora non puoi proprio più procrastinare: il cambio stagione va fatto. Anche perché le temperature iniziano a cambiare e tu non sai più come vestirti. La buona notizia è che non sei sola: ci siamo noi di Scala ad aiutarti.

In questo articolo abbiamo intenzione di darti tutte le dritte necessarie per un cambio stagione ben organizzato. Pronta?

La prima fase del cambio stagione

Quando ti accingi a fare il cambio stagione è di vitale importanza procedere con metodo: non iniziare senza avere in mente una scaletta delle priorità ben precisa (se necessario, scrivitela). No, non farlo: non sottovalutare questa fase. Altrimenti ti ritroverai ben presto nel bel mezzo del caos più totale con una bandierina bianca in mano.

In cima alla tua to-do list, ci sarà questa voce: svuotare l’armadio e i cassetti.

Come svuotare armadio e cassetti

A ogni cambio stagione è bene fare una cernita del tuo guardaroba, per mettere via le cose che non indossi più. Sì, lo sappiamo, ci vuole tanto “coraggio”, ma è necessario. Vedila così: stai facendo spazio per nuovi vestiti.

Man mano che svuoti l’armadio e i cassetti, posa sul letto i capi che hai intenzione di continuare a indossare e dividili già per tipologia (gonne, pantaloni, vestiti, maglie, cappotti, etc.). A fianco a te metti due contenitori: uno per le cose che puoi regalare e uno per quelle da buttare.

Una volta che avrai svuotato tutto, approfitta per fare una profonda pulizia dei mobili. A proposito, ti consigliamo il nostro multiuso Mughetto e Gelsomino, che oltre a detergere lascia anche un buon profumo fiorito.

Come conservare bene i vestiti

Dunque, hai fatto la tua selezione tra vestiti da tenere, vestiti da regalare e vestiti da buttare. Hai pulito l’armadio. Ora controlla se ci sono capi, tra quelli che hai tenuto, che hanno bisogno di un lavaggio in lavatrice o in lavanderia.

Per conservare e proteggere i vestiti che hai salvato, non usare semplici buste o cartoni. Utilizza contenitori di plastica con coperchi, oppure, se hai problemi di spazio, i classici sacchetti sottovuoto. Per giacche, cappotti e vestiti da cerimonia, se possibile, scegli le custodie per abiti.

Ah, per dare una rinfrescata sia ai capi da mettere via, sia a quelli che andranno nel guardaroba, puoi usare il profumo per tessuti Scala Gocce di fresco.

Quando avrai terminato le operazioni per conservare i vestiti della stagione terminata, tirerai fuori quelli per la stagione entrante. Anche qui, procedi con una “saggia” selezione e metti subito in lavatrice i capi che hanno bisogno di un lavaggio.

Questo sì che è un cambio stagione organizzato e “a basso contenuto di stress”. Ora tocca a te. Ricorda: se seguirai questo metodo, fare il cambio stagione sarà semplice come bere un bicchier d’acqua. Buon lavoro!

Torna alle FAQ Torna ai racconti