Space clearing: libera i tuoi spazi e vivi meglio!

13 novembre 2019

Nei tuoi cassetti non entra più nemmeno uno spillo. I ripiani della tua cucina sono ricolmi di strumenti che ormai non utilizzi da anni. La scrivania del tuo ufficio ha pile di scartoffie degne della Torre di Babele. Tranquilla, non sei la sola a essere un’accumulatrice seriale! Uno studio americano afferma infatti che l’80% di ciò che custodiamo nei nostri armadi è superfluo. Come rimediare a questa situazione? È tempo di space clearing, la disciplina derivata dal Feng Shui, l’arte cinese che invita a liberarsi dell’inutile per recuperare l’armonia interiore. Pronta a saperne di più? Andiamo!

Space clearing: recuperare la vera essenza delle cose

Non riesci a separarti da nulla, nemmeno dal maglione color grigio topo acquistato in un momento di follia? È ora di alleggerirti e di farlo con il sorriso. Proprio in questo consiste lo space clearing, un’ottima soluzione per riportare ordine fuori, ma soprattutto dentro di te.
I vecchi jeans di quando eri giovane, il quaderno degli appunti del 1952, la pentola con cui la nonna preparava i tuoi piatti preferiti. È difficile lasciare andare i ricordi, ma buttare alle spalle serve a dare spazio al cambiamento, ad aprirsi verso nuove possibilità.

La sensazione sarà quella di esserti tolta un peso. Perché lo space clearing serve a ritrovare leggerezza negli ambienti in cui vivi, di riflesso alla tua personalità e il tuo stato d’animo. Stop quindi ai doppioni inutili, alle zavorre che ti legano al passato, al caos che ingombra i tuoi luoghi quotidiani. Ti sentirai subito più fresca, positiva e ottimista.

Decluttering NON è space clearing

Avevi sentito parlare di decluttering e ti sembra la stessa cosa? Non proprio. In inglese “clutter” significa mucchio, ingombro disordinato. I Maestri del Fung Shui direbbero che è uno dei disturbi per la corretta circolazione dell’energia nell’abitazione. Il decluttering è quindi l’eliminazione di queste zavorre materiali, ma soprattutto emotive. Ma è solo il primo passo del percorso space clearing, che è invece una vera e propria cerimonia purificatoria elaborata nel 1978 da Karen Kingston.

Gesti semplici potranno guidarti ad acquisire approcci esistenziali migliori e a focalizzare ciò che è veramente importante e utile nella tua vita, tenendoti lontana da materialismo e futilità.

Perché, come già scriveva Antoine de Saint-Exupéry in “Il Piccolo Principe”, “non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi”.
Pronta a fare piazza pulita dell’inutile? Libera i tuoi spazi e dai nuova vita ai tuoi ambienti insieme a Scala!

Torna alle FAQ Torna ai racconti