SOS giardino: come proteggere le piante dal caldo

3 agosto 2017

Eh sì, nel periodo estivo non siamo gli unici a soffrire il caldo eccessivo. A “boccheggiare” sono anche le nostre amate piante di cui ci prendiamo cura tutto l’anno: ingialliscono, si accartocciano e sembrano gridare HELP ME!

Un vero peccato rischiare di perderle durante l’estate dopo un anno di duri sacrifici e continue attenzioni. I danni più comuni sono i colpi di sole, le scottature, la disidratazione dovuta ad esposizione prolungata sotto il sole rovente e le scarse innaffiature, di conseguenza i fiori si seccano e le foglie si afflosciano. Cosa possiamo fare per non perdere le nostre piante? Ecco qualche consiglio utile da seguire per superare indenni la stagione estiva.

1. Innaffiare

Il modo migliore per proteggere le piante dal caldo è innaffiarle regolarmente e abbondantemente, preferibilmente non nelle ore più soleggiate. Meglio la mattina presto oppure la sera tardi. È utile anche nebulizzare spesso le foglie con l’aiuto di uno spruzzino, ricordatevi però di eseguire questa operazione quando la pianta non è direttamente esposta al sole, altrimenti rischiate che si bruci.

Per quanto riguarda i prati, munitevi di pazienza e molta acqua, puntate su un’irrigazione serale più lunga ma più lenta. Un altro trucco che possiamo svelarvi è quello di mantenere l’erba più alta, per dargli una migliore possibilità di farsi ombra da sola ed evitare che ingiallisca e si secchi troppo velocemente.

2. Creare ombra

Organizzate il giardino o terrazzo per fare in modo che i vasi più piccoli siano all’ombra. Proteggete quelli più grandi con una tenda da sole o usate quelle reti verdi in tessuto traforato che trovate nei garden center. Le piante tappezzanti come l’edera, la vinca e la lonicera sono perfette perché concedono un’eccellente protezione con la loro ombra alle piante circostanti.

3. Pacciamatura

Sapete di cosa stiamo parlando? È un’operazione attuata in agricoltura e giardinaggio che si effettua ricoprendo il terreno con uno strato di materiale per mantenere l’umidità nel suolo e mitigare la temperatura della terra. Utilizzate la corteccia di pino, paglia, foglie secche o argilla espansa per creare uno strato intorno alle piante.

4. Raggruppa le piante

Cercate di raggruppare le piante in modo che possano farsi scudo a vicenda, quelle più alte proteggeranno quelle più basse e allo stesso tempo si dovrebbe creare una zona più fresca.

5. Trasloco

Se proprio non riuscite a fare ombra in nessun modo alle piante, organizzate un trasloco. Niente paura non parliamo della casa ma delle piante. Create un angolo dentro casa per posizionare tutte le piante che soffrono troppo il caldo, le aiuterete a stare forma.

L’ultimo consiglio è quello di scegliere piante adatte al luogo in cui vengono inserite. Se il terrazzo o il giardino sono sempre sotto il sole acquistate piante come lantana, hibiscus, mirto, piante aromatiche, fico d’india e geranio; queste specie amano la luce del sole e soffrono molto meno rispetto a piante che hanno bisogno invece di un’alternanza luce e ombra.

E per portare in casa i profumi dei vostri fiori preferiti, ricordatevi di usare il detergente pavimenti Scala nella vostra profumazione preferita. Vi regalerà una freschezza prolungata e un pulito impeccabile.

Torna alle FAQ Torna ai racconti