SOS gelo: come proteggere le piante dal freddo dell’inverno

15 gennaio 2018

I tre giorni più freddi dell’anno stanno per arrivare. La tradizione dice che sono il 29, 30, 31 di gennaio, i cosiddetti giorni della merla, quelli in cui il gelo si fa più pungente e che vedono l’inverno al suo picco più alto. Copritevi bene, preparate sciarpa e guanti e scopriamo insieme qualche trucco da vero pollice verde per proteggere le vostre piante dalle temperature più rigide di questo nuovo 2018.

5 modi per aiutare le piante a combattere il freddo

Vediamo quindi come mettere al riparo il vostro angolo di verde e superare in tutta tranquillità il gelo polare ormai alle porte.

  1. Trovare un punto sicuro. Prima regola è quella di sistemare le piante in un luogo riparato, dove non arrivino freddo e vento in modo diretto. Spostate quindi i vasi all’interno della casa, in cantina o in garage, ma anche nei vani scale, sempre se i vicini sono d’accordo :) Senza molta luce le vostre “protette” non potranno resistere a lungo, ma del resto i giorni peggiori sono 4-5 al massimo, quanto basta perché le piante siano al sicuro. Nel caso non sappiate proprio dove collocarle, mettetele accanto a una parete perché possano stare più vicine al calore.
  2. Mettere i vasi direttamente a terra. Se possibile, i vasi andrebbero posizionati direttamente sul pavimento, ad esempio sopra uno strato di polistirolo, ma mai su mensole o scaffali in alto che avvicinerebbero le foglie della pianta al gelo siberiano dell’aria.
  3. Copritele per bene. Quanto ci piace starcene sotto il caldo del piumone con una tazza fumante quando fuori piove, nevica o grandina a non finire? Risposta scontata. Lo stesso vale per le vostre piante. È bene infatti avvolgerle con teli bianchi di tessuto – non tessuto, perfetti contro il gelo, traspiranti e anche economici. Se non li trovate nei vivai o nei negozi di giardinaggio della zona, potete utilizzare anche delle coperture in plastica, che richiedono però maggiore attenzione per evitare la formazione dell’umidità.
  4. Mantenete il terreno asciutto. Assicuratevi sempre che la terra all’interno del vaso sia bella asciutta e annaffiate solo il minimo indispensabile, evitando con cura il ristagno d’acqua, pericoloso nemico della pianta.
  5. Rinviate la potatura. Ultima raccomandazione: rimandate qualsiasi potatura alla fine dell’inverno. La chioma della pianta è in grado di proteggerla dalle temperature rigide, rinviate quindi il “parrucchiere” per la primavera.

Il trasloco delle piante ha lasciato qualche traccia di terriccio sul pavimento? Niente paura, la soluzione è il detergente per la casa dall’intensa fragranza di Geranio e Violetta. Sgrassante, igienizzante e profumante, asciuga velocemente per una maggiore praticità. Quando il freddo si fa duro, i duri cominciano a giocare… e a pulire!

Non vi resta che rispondere all’SOS lanciato dalle vostre piante. Sarete per sempre i loro eroi!

Torna alle FAQ Torna ai racconti