Sanitari a terra o sospesi? Consigli per scegliere bene

17 maggio 2018

Non si tratta, come molti credono, solo di una questione estetica: scegliere tra i sanitari sospesi e quelli a terra significa rispondere alle tue esigenze e a quelle del tuo bagno. Significa rispondere a domande come: ho un bagno piccolo o grande? Le pareti sono spesse o sottili? Voglio pulirlo con comodità? Voglio risparmiare sui lavori di installazione dei sanitari?

In questo articolo ti spieghiamo vantaggi e svantaggi di queste due tipologie di sanitari, così capirai quali sono quelli giusti per te. Vogliamo farti scegliere con consapevolezza e senza futuri pentimenti!

Sanitari a terra, pro e contro

I sanitari a terra sono quelli fissati al pavimento attraverso perni o tramite colle specifiche, come il silicone. Le tubature dell’acqua e gli scarichi passano sotto il pavimento e attraversano la parete. Sono i più diffusi e i vantaggi che ti offrono sono principalmente due:

  • Non gravano sulla parete del bagno e sono ben saldi, perché ancorati al pavimento.
  • Non richiedono grandi lavori di manodopera per installarli, poiché la maggior parte dei bagni è già predisposta a ospitarli.

Rispetto ai sanitari sospesi, però, presentano due svantaggi:

  • Occupano più superficie e quindi riempiono di più l’ambiente.
  • Sono più difficili da pulire.

I sanitari a terra fanno per te oppure no? Se hai un bagno spazioso e preferisci non affrontare grandi lavori di ristrutturazione la risposta è sì!

Sanitari sospesi, vantaggi e svantaggi

I sanitari sospesi, invece, sono fissati al muro con dei tasselli, non appoggiano sul pavimento e le tubature passano attraverso la parete. Quali sono i pregi e i difetti dei sanitari sospesi? Lo vediamo subito.

A differenza dei sanitari tradizionali sono:

  • Meno ingombranti e donano al bagno un aspetto più ordinato.
  • Più semplici da pulire e, quindi, più igienici.
  • Più silenziosi perché lo scarico a parete non produce suoni fastidiosi o vibrazioni nel pavimento.

Ci sono, però, tre importanti aspetti da considerare prima di sceglierli:

  • Se il bagno non è già predisposto ad accoglierli, dovrai spostare gli impianti a parete.
  • Lo spessore del muro per i sanitari sospesi deve essere di almeno 12 centimetri. Se il tuo muro è più sottile, dovrai realizzare una contromuratura che contenga lo scarico.
  • Rispetto ai sanitari a terra l’installazione è più laboriosa e quindi anche più costosa.

Per fugare ogni dubbio, vogliamo rispondere a una domanda molto frequente: i sanitari sospesi quanti kg reggono? Su questo punto non devi preoccuparti, perché sostengono fino a 400 kg!

Ti consigliamo i sanitari sospesi se hai un bagno piccolo; se sei un’amante dello stile minimal e se non vuoi faticare troppo nel mantenerli perfettamente puliti. A proposito: per pulirli ti consigliamo il detergente gel con candeggina, è perfetto per disinfettare e mantenere i sanitari splendenti.

Prima di lasciarti… vai a leggere i nostri consigli sulla pulizia del WC, ti saranno utili una volta che avrai fatto la tua scelta, che siamo certi sarà quella giusta!

Torna alle FAQ Torna ai racconti