casa-in-ordine

Regole d’oro per una casa ordinata

6 luglio 2016

Un antico proverbio africano ci insegna che l’elefante si mangia un pezzettino alla volta.

Così devi fare anche tu per mantenere casa ordinata e risparmiarti titaniche imprese di pulizia. In questo articolo ti suggeriamo alcuni accorgimenti quotidiani che ti aiuteranno a tenere il caos fuori dalla porta.

Le 6 regole per tenere in ordine la cucina

L’elefante più pesante da digerire è senza dubbio il riordino della cucina. Dopo un’intera giornata di lavoro, dopo aver fatto la spesa, apparecchiato e cucinato, le energie per riassettare si nascondono sotto il tavolo.

Tirale fuori di lì, perché non c’è nulla di più stressante che iniziare la giornata con una colazione consumata in mezzo a stoviglie sporche e confusione. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere in ordine la cucina:

  • Approfitta dei tempi morti, come l’attesa dell’ebollizione dell’acqua o della cottura in forno, per lavare le stoviglie che hai già finito di utilizzare.
  • Passa tutte le sere una spugnetta con un po’ di sgrassatore sul top della cucina.
  • Una volta terminati i pasti, lava subito i piatti. Più rimandi, più la voglia passerà. Se siete in due, si può pattuire un accordo: chi cucina non lava.
  • Spazza il pavimento tutte le sere.
  • Se nella tua città è prevista la raccolta differenziata porta a porta, ricordati di controllare ogni sera il ritiro previsto per il giorno successivo. Così la tua cucina non si trasformerà in un centro per lo smistamento dei rifiuti.
  • Se in casa ci sono fumatori, svuota e lava tutti i giorni i posacenere.

Sogni d’oro in una camera ordinata

Per riposare bene, la tua camera da letto deve essere ordinata. Questi trucchetti possono venirti in aiuto e risparmiarti brutti incubi:

  • Le tue borse sono ovunque: sul letto, sulla poltrona, per terra e sul comò. Aiuto! Appendile a dei ganci dietro la porta, così rimarranno nascoste, oppure raccoglile dentro un baule rétro, che ti farà anche da complemento d’arredo.
  • Non disseminare gli abiti in giro per la stanza. Puoi adottare la buona abitudine di preparare ogni sera i vestiti per il giorno dopo, così avrai più tempo per sceglierli e ricorderai di riporre o mettere nel cesto della biancheria quelli che hai indossato durante la giornata.
  • Il letto non rifatto dà un senso di trascuratezza: abituati a rifarlo ogni mattina. Ci vogliono due minuti.
  • Esistono delle tasche portaoggetti da applicare ai lati del letto, e sono una vera chicca per l’ordine: puoi infilarci libri, creme e cellulare, così il comodino rimarrà libero. Le trovi nei negozi per casalinghi a meno di 5 euro.

E adesso, passiamo al bagno.

Un bagno ordinato è un bagno organizzato

Spazzole, asciugamani, creme, biancheria sporca, flaconi sparsi ovunque… Insomma, anche il bagno può trasformarsi in un elefante indigesto se non riesci a mantenerlo ordinato. Organizzati in questo modo:

  • Non accatastare gli asciugamani sul termosifone. Sai che esistono dei portasciugamano per radiatori?
  • Metti in bagno un portabiancheria, così eviterai di buttare i capi da lavare a terra per la fretta.
  • Non tenere i prodotti per il maquillage e per la cura del corpo sulle mensole. Riponili in un mobiletto o in un cassetto. In quest’ultimo caso, puoi inserire anche un divisore, così da avere sempre tutto sottomano.
  • Non lasciare i flaconi dei saponi sul bordo della vasca o sul piatto doccia: installa un portaoggetti da parete.

Sì, lo sappiamo che sono tante le cose a cui prestare attenzione, ma l’elefante è grande e i pezzetti non possono che essere numerosi. Buon lavoro!

Torna alle FAQ Torna ai racconti