Racconta le tue disavventure domestiche

Ognuna di noi si è trovata almeno una volta nella vita a dover rimediare ad una situazione bizzarra legata alla gestione della casa e del bucato o più semplicemente ad osservare impassibile il rapporto conflittuale che i nostri figli e compagni hanno con le faccende domestiche. Questo spazio è pensato per voi, per condividere tra “amiche” le vostre disavventure domestiche!

Mandateci la vostra storia a lamiastoria@detersiviscala.it e la troverete pubblicata proprio qui!

Da Francesca

Lo confesso, non ho un ottimo rapporto con la lavatrice e ne ho combinata un’altra delle mie: decido di iniziare con un lavaggio dei bianchi e aggiungere un goccio di candeggina per ridare vitalità al bucato. Tutto va bene, fino a quando ho fatto subito dopo un’altra lavatrice, dei neri questa volta…bene ora è tutto a macchie! Sì perchè dopo un lavaggio con candeggina è meglio evitare lavatrici delicate o colorate ma nessuno mi aveva avvisata! Si dice che sbagliando si impara, no?

Da Ylenia

Gli uomini sono proprio uomini! Chiedo a mio marito una mano per stendere, gli dico vai in lavanderia e stendi tutto quello che trovi in lavatrice. La prova che quando parlo non mi ascolta sta nel fatto che dopo poco mi ritrovo stese tutte le cose appena stirate e la lavatrice ancora piena…ora mi tocca stendere e ristirare tutto! Per punizione mi farò portare fuori a cena…

Da Sonia

Dopo una bella serata fra amici in terrazzo, inizio a sparecchiare e sbadatamente rovescio mezzo bicchiere di birra sulla tovaglia bianca di lino. Di corsa cerco subito una soluzione e senza pensarci troppo la metto in lavatrice con un proramma a 90°. Ora mi ritrovo con una tovaglietta per la colazione e ancora con la macchia gialla…sono un disastro!

Da Laura

Sì, ne ho combinata un’altra…sabato mattina ed è giornata di lavatrici. Inizio con quella dei vestiti di lavoro di mio marito, tutto dentro e via. Inizio a sentire un rumore strano a metà lavaggio vado in lavanderia e c’è acqua ovunque…mi sono scordata di controllare le tasche e le monete e la chiavetta della macchinetta del caffè hanno bloccato lo scarico. Tutto da rifare con l’aggiunta del lavaggio del pavimento…ahimè!

Da Paola

La mia disavventura inizia un lunedì mattina. Mia figlia, a casa da scuola, decide di aiutarmi con le pulizie di casa. Beh, direte voi, che brava! Peccato abbia deciso di utilizzare la candeggina per pulire i pavimenti e mi ritrovo con tutto il parquet effetto sbiadito… ok ora chi paga per sistemarlo?! Ho capito che è meglio non farsi aiutare dai figli in adolescenza.

Da Giuliana

Una pensa di avere la lavastoviglie e di avere risolto tutti i suoi problemi, e invece ecco cosa succede. Ho, anzi avevo, dei vecchi contenitori in plastica che utilizzavo come porta-tutto in casa, decido di lavarli. Cosa succede? mi ritrovo con sculture di arte post moderna nella lavastoviglie. La plastica va in lavastoviglie solo se regge le alte temperature, altrimenti assolutamente NO!! Ora credo di averlo capito.

Da Monica

Ebbene sì ci sono ricascata… presa dalla voglia di “eliminare” la maggior parte della biancheria sporca ho iniziato a fare lavatrici a volonntà. Bianche con i bianchi, neri con i neri e colorati tutti insieme… peccato che nel bucato dei bianchi c’era una maglietta nuova di mio figlio con un fascione di tessuto rosso. Sì è come pensate, il mio bucato è tutto rosa! Che si fa ora?

Da Roberta

Arrivo al fine settimana che sono sempre carica di lavatrici da fare, quindi per una volta ho pensato di portarmi avanti e fare almeno la lavatrice dell’abbigliamento da palestra, così da liberarmi anche del fastidioso “profumo”. Carico il cestello, metto il detersivo, l’ammorbidente e un secondo prima di far partire penso: ma sì, facciamo un programma più forte visto che è tanta roba ed è “sudata”! Seleziono il nuovo programma e faccio partire. A lavaggio terminato, inizio a stendere e mi rendo conto subito del guaio che ho combinato: ho rimpicciolito tutto!!! Solo ora ragiono sul fatto che i tessuti sintetici non possono essere lavati a 90°. Ho un paio d’ore di tempo per ricomprare tutto quello che ho rovinato e non sentire le urla di mio marito.

Da Giulia

Sapevo dell’esistenza dei programmi per la partenza ritardata della lavatrice, ma ancora non li avevo usati. Una mattina, presa dalla voglia di “sbarazzarmi” di un po’ di bucato, decido di programmare una lavatrice in modo da trovarla pronta per l’ora di pranzo. Convinta di aver selezionato la partenza ritardata di 4 ore, esco per andare a lavoro. Ehi sì… al rientro ho trovato la sorpresa: credo di aver impostato un lavaggio di 4 ore anziché il ritardo. Ho tutti i vestiti di tre taglie più piccole e multicolori! Ciao vado a disperarmi…

Da Laura

Ho sentito dire da molte amiche che qualche goccia di detersivo per piatti poteva aiutare a pretrattare le macchie più ostinate sui vestiti…beh diciamo che quando ci ho provato io devo aver fatto qualcosa di sbagliato. La mia lavanderia è piena di schiuma e i vestiti sono tutti insaponati a fine lavaggio! Sono proprio un disastro…

Da Alice

Come ogni anno torna la stagione fredda e si usano i maglioni, di conseguenza sono da lavare… ebbene sì anche quest’anno sono riuscita a sbagliare il lavaggio e mi ritrovo tutti i maglioni di due taglie più piccoli! Chi per la millesima volta vuole spiegarmi come devo fare?! Sono veramente disperata…

Da Roberta

In un bellissimo pomeriggio di pioggia mio figlio decide di portare il cane a passeggio. Dopo una bella camminata (con corsa annessa) nel parco rientrano a casa, e invece di pulire scarpe e zampe sullo zerbino, entrano direttamente in casa lasciando delle simpatiche impronte di fango su tutto il pavimento. Ma vi assicuro che questo è il male minore…vi lascio immaginare come è messo il mio bellissimo tappeto panna. Un disastro! Ho deciso che terrò solo il cane, il figlio lo sfratto :) 

Da Susanna

Sì è capitato anche a me! Faccio il bucato dei capi neri, controllo che non ci sia nulla di chiaro, faccio partire. Finita la lavatrice, capisco che qualcosa è andato storto… tutto il bucato è a pois bianchi. Un maledetto fazzolettino di carta è rimasto nella tasca!!! Mi tocca rilavare tutto.. Controllate sempre bene le tasche!

Da Luana

Nella mia giornata di ferie decido di lavare le tende del salotto. Pretratta, lava, asciuga, stira e rimetti le tende. Dopo ore di lavoro, mi dirigo in cucina a preparare la cena, inizio a sentire dei rumori provenire dalla sala… mio figlio aveva deciso di giocare con il cane e le mie tende appena lavate! Vi lascio immaginare come sono ridotte, credo le comprerò direttamente nuove ☹

Da Alessia

Per festeggiare l’anniversario decido di organizzare una cenetta romantica per me e mio marito. Per l’occasione acquisto una tovaglia nuova di cotone con inserti in raso… uno spettacolo! Iniziamo a cenare, verso il vino e…rovescio tutto sulla tovaglia nuova! Vino rosso uguale tovaglia rovinata! Dopo tanti lavaggi ancora la macchia si vede, avete qualche consiglio?! Ci tenevo molto alla mia tovaglia.    

Da Clara

Vi chiederete…cosa mai potrà succedere di grave con un lavaggio a 30°? Ecco la mia disavventura! Ho messo in lavatrice un nuovo copricostume tutto in pizzo (ahimé indossato solo 1 volta!) insieme ai costumi da bagno e altri capi delicati. Finito il programma…sorpresa! Il velcro dei costumi da bagno di mio marito era tutto attaccato al mio meraviglioso pizzo…un disastro! Ho provato a separarli delicatamente, ma il pizzo è irrimediabilmente rovinato. Mi viene da piangere!

Da Alessandra

Vi viene in mente un metodo veloce e immediato per lavare i vetri? Ve lo dico io…i gavettoni! Mio figlio e i suoi amici si sono proprio divertiti in giardino nel pomeriggio di Ferragosto…secchiate d’acqua, palloncini ad acqua e spruzzi con la canna direttamente sui miei vetri! Io invece ho passato il pomeriggio a rimediare :(

Da Carolina

Ancora non mi era molto chiara la differenza fra candeggina e candeggina delicata…. Come fare per capirla al meglio? Aggiungerla al mio bucato. Sì è come state pensando, ho completamente rovinato tutta la biancheria, macchie bianche ovunque!! Esiste qualche corso? Vorrei iscrivermi…

Da Margherita

Sono nella fase della mia vita in cui ho deciso di dedicarmi al “fai da te”. Ieri ho deciso di cambiare colore di capelli, sapevo che la tinta macchia ma pur facendo molta attenzione sono riuscita a macchiare tutte le salviette e ahimè anche il parquet… ho combinato un disastro!

Da Maria Luisa

Sabato mattina, casa pulita, decido di prendermi un po’ di tempo per me stessa. Tutta felice e soddisfatta per la casa in ordine, faccio la manicure e metto lo smalto appoggiata sul tavolo della cucina.. 3,2,1 il barattolino cade e tavolo, tappeto e pavimento sono completamenti smaltati! Sono disperata… ho rovinato tutto! Qualcuno ha qualche consiglio?

Da Antonia

Decido di fare pulizia delle tante credenze sparse per casa. Ritrovo un vecchio servizio di piatti e da thé ereditato dalla nonna tutto dipinto a mano… quanti ricordi! Decido di tenerlo e di dargli una rinfrescata mettendolo in lavastoviglie. Ecco la sorpresa: completamente rovinato, tutto a macchie colorate! Mai mettere servizi delicati e dipinti a mano in lavastoviglie, ora mi è chiaro il motivo. Che disperazione.

Da Sandra

Ho combinato un altro disastro! È ufficiale io e la lavatrice non andiamo d’accordo…pensavo di fare la cosa giusta ad aggiungere un po’ di candeggina al bucato, così giusto per “disinfettare” un po’. Beh il mio bucato è uscito tutto a macchie bianche/giallastre, completamente rovinato. Mi serve un corso accelerato per l’uso della lavatrice!

Da Alice

La gioia di vedere i propri figli crescere è indescrivibile, anche quando combinano guai! Così convinta che mio figlio avesse capito che si disegna sui fogli e non sui muri, ho deciso di lasciarlo in salotto da solo mentre preparavo la cena. Eh sì mi sono trovata un bel regalo al mio ritorno, il muro è diventato una grandissima opera d’arte firmata da un bambino di 3 anni… AAA cercasi disperatamente una soluzione!

Da Anna

Arriva la primavera, arrivano le grosse pulizie. Decido di iniziare dai peluches di mia figlia: li metto tutti in lavatrice e via faccio partire. Peccato che oltre a non aver diviso i peluche chiari da quelli scuri, ne ho inseriti alcuni imbottiti di polistirolo…un disastro! Polistirolo ovunque e peluches multicolor. Ora chi la sente mia figlia?

Da Elisabetta

Da poco vivo da sola e ho dovuto cimentarmi nelle faccende di casa, tra cui stirare. Probabilmente deve essermi sfuggito qualche passaggio di quando guardavo mia mamma farlo… infatti ho tranquillamente passato il ferro caldo sulla stampa della mia maglietta preferita creando un vero disastro! Maglietta da buttare e ferro da stiro da pulire…spero che quest’anno arrivi la moda dei vestiti stropicciati!

Da Cristina

Quando ho cambiato casa mi sono tolta lo sfizio di avere il top della cucina in marmo. Decido di festeggiare l’evento con una bella cenetta nella mia nuova desiderata cucina. Ore passate ai fornelli e, una volta terminato il tutto, sistemo e come d’abitudine uso l’aceto prima del lavaggio in lavastoviglie per togliere il cattivo odore da piatti e pentole. Perché non usarlo anche sul top di marmo per evitare odori?!?! Pessima idea, anzi pessimissima idea, non sapevo che l’aceto fosse nemico del marmo, ora mi ritrovo con la cucina tanto sognata già rovinata! Non potete capire la mia disperazione…

Da Gabriella

Da poco sono andata a vivere da sola. Devo dire che le lavatrici non sono mai state il mio forte, ma pensavo di aver imparato per cui ho deciso di lavare i miei maglioni di lana. Un lavaggio prima di riporli nell’armadio per l’anno successivo, quindi scelgo un programma forte per fare in modo siano ben puliti. Alla fine ho trovato una bella sorpresa: altro che maglioni puliti, erano tutti completamente infeltriti e ristretti… ora ho davvero imparato, per la lana scegli un lavaggio delicato e acqua a bassa temperatura.

Da Veronica

Dovevo lavare la felpa di mio figlio…bianca con le maniche rosse. Per paura che perdesse colore durante il lavaggio ho impostato una temperatura bassa e inserito il foglio acchiappacolore, ma purtroppo non è bastato: tante chiazze rosa sul tessuto bianco. Per rimediare ho deciso di tingerla di nero con i coloranti da applicare in lavatrice e ho fatto un guaio ancora più grande! La felpa si è tinta perfettamente, il problema è che per far applicare il colore ho dovuto impostare una temperatura di 60°: la felpa si è ristretta e non la metterà mai più! Mi conveniva buttarla dopo il primo lavaggio :)

Da Erika

Lo scorso San Valentino mio marito ha voluto farmi una sorpresa: mi ha fatto trovare la casa tutta splendente. Il sogno di ogni donna direte voi, invece ha avuto la brillante idea di passare il parquet della camera con un detersivo troppo aggressivo. Ora mi ritrovo con il pavimento tutto segnato…irrecuperabile! Uomini limitatevi a lavare la macchina…

Da Carlotta

Pensate alla mia soddisfazione di mamma quando la mia piccola Elisa ha scelto per la prima volta un vestito da sola, mentre eravamo a fare spese. Un meraviglioso vestito cipria con inserti di pizzo, quando lo indossa sembra una bambola. Peccato però che la sua mamma sia una combinaguai quando si parla di bucato.

Quando si è trattato di lavarlo, non ho pensato ai pizzi e l’ho trattato come un capo “normale” e quando l’ho ritirato dalla lavatrice i pizzi erano infeltriti e il vestito di almeno 2 taglie più piccolo :( lei era davvero disperata…e io ancora di più! Corriamo subito a fare shopping per rimediare e quando sarà grande meglio che le insegni la nonna a fare il bucato, la mamma non è certo affidabile!

Da Sandra

Sì lo so, le tende andrebbero lavate regolarmente ma purtroppo quando ho finalmente deciso di lavarle erano letteralmente grigie e avevo paura che non tornassero come prima. Quindi, per evitare di lavarle ad alte temperature, ho provato a lasciarle in ammollo nella vasca da bagno aggiungendo detersivo lavatrice e uno sgrassatore (che evidentemente non poteva essere utilizzato anche sui tessuti…). Dopo una notte intera l’acqua dell’ammollo era diventata nera! E io felicissima ho messo le tende in lavatrice per il lavaggio finale.

Ahimè invece di un bucato immacolato ho scoperto con orrore l’amara verità: si erano addensate delle macchie nere sulle mie amate e costose tende. Ho verificato che non ci fossero rimasti dei calzini neri nell’oblò, ma niente. E quindi? Deve essere stato il mio magico mix detersivo-sgrassatore che ha causato l’accumulo di sporco! Però non mi sono lasciata abbattere. A mali estremi estremi rimedi: ho preso la candeggina Scala e l’ho versata su una spazzola da bucato: strofinando le orribili macchie venivano via e la tenda non si ingialliva…che dire? Grazie Scala, le mie tende sono finalmente immacolate!

Da Laura

Controllate sempre le tasche dei capi prima di fare la lavatrice? Io di solito sì, ma all’ultimo bucato ero davvero di fretta e mi sono sfuggiti i maledetti fazzoletti di carta nella tasca dei jeans. Ovviamente i fazzoletti in acqua si sono sciolti e hanno sporcato tutti i vestiti. Ho dovuto spazzolare e rilavare tutto :(

Da Giovanna

Avete presente la soddisfazione di quando avete finalmente finito di pulire tutti i vetri di casa? Ecco, la mia è durata davvero poco. Ho chiesto a mio marito di pulire le ante, solo la ante della porta finestra del soggiorno. Beh lui le ha pulite, il problema è che per risciacquarle ha usato la canna dell’acqua per far prima, schizzando i miei vetri…che nervoso!

Da Elisa

È da poco ricominciata la scuola e da brava mamma ho aiutato la mia piccola Alessia a preparare tutto il materiale per il primo giorno. Ho anche lavato il suo bellissimo astuccio in lavatrice, insieme allo zaino. Beh non sapevo proprio che negli astucci a tre cerniere c’erano parti in cartone, che ovviamente a contatto con l’acqua si sono sbriciolate… che dire? Addio astuccio! Siamo corse subito a prenderne uno nuovo…proprio brava mamma!

Da Antonella_86

Questa volta il disastro l’ho fatto io :) vivo da poco da sola e per fare il bucato mi sono limitata a imparare poche regole base: dividi per colore, usa sempre lo stesso programma per evitare danni e affidati al foglietto acchiappacolore.
Beh le mie conoscenze non sono state sufficienti: ho lavato insieme capi delicati e di cotone alla stessa temperatura (ahimè 60°) e ho detto addio per sempre ai miei vestiti di seta. Direi che è proprio ora di fare un corso intensivo dalla mamma…

Da Lara

Il mio ragazzo ne ha combinata una davvero grossa: ha ritirato il bucato steso perché gli serviva la sua preziosa tenuta da calcio per l’immancabile partitella settimanale tra amici. Convinto di aiutarmi, decide anche di stirare alcuni capi (i più facili) e purtroppo passa il ferro da stiro anche sui suoi calzoncini da calcio, senza rendersi conto che non ne avevano bisogno! Rientro in casa e lo trovo disperato in lavanderia con il tessuto sintetico tutto incollato al ferro…un vero disastro! Ovviamente la sua preoccupazione era per i suoi pantaloni rovinati non per il mio ferro da stiro…incredibile!

Da Angela

Mio figlio è andato a vivere da solo. Da brava mamma mi sono preoccupata dal primo giorno per la pulizia della casa: ho cercato per tanti anni di “istruirlo” sulle pulizie e il bucato ma niente da fare. Ne ho avuta la conferma quando sono andata a trovarlo e lui per fare bella figura ha pulito perfettamente tutto, o almeno ci ha provato. Visto che il piano cottura era molto incrostato ha pensato di pulirlo con la paglietta perché faceva prima…diciamo che ora ha un piano in acciaio “striato”, proprio di design!

Da Paola

Torno a casa a fine giornata e mi accorgo che la lavatrice è in funzione e subito mi chiedo chi possa averla fatta partire, visto che per mio marito e i miei figli è un’estranea. Arriva Marco, il mio figlio maggiore, e tutto fiero dice “Hai visto mamma? Stasera ho la partita e ho messo a lavare la maglia e i calzettoni”. Ha pensato bene che bastasse lanciare due indumenti in lavatrice (a chi importa di che tessuto o colore sono?) con del detersivo direttamente nel cestello e schiacciare due o tre pulsanti a caso. Inutile dirvi che la maglietta, una volta bianca, è diventata del colore rosso fiammante dei calzettoni…addio divisa ufficiale della squadra!

Da Clara_80

Dopo una bellissima cena tra amiche a casa mia, una di loro si offre di aiutarmi a sistemare. La lascio in cucina a lavare i piatti mentre io riordino un po’. “Dove trovo il detersivo?” – mi chiede -“Sotto il lavandino” rispondo sicura. Così ho scoperto che non era molto esperta di faccende domestiche, visto che stava spruzzando sui miei piatti lo sgrassatore! Ora capisco il senso del detto “chi fa da sé…”

Da Antonella

Vi immaginate la felicità di rientrare in casa dopo il lavoro e sentirvi dire da vostro marito che ha fatto lui il bucato? Davvero bellissimo, finché non scoprite che al posto del detersivo liquido ha usato la candeggina. Sono disperata…tutti i miei vestiti sono a chiazze! Ora vado a nascondere i detersivi in un armadietto chiuso a chiave come per i bambini…

Da AMY_78

È primavera, tempo di grandi pulizie! Quindi mi faccio aiutare da una vera squadra (marito e figli), assegno i compiti e via! Tra le cose da pulire  c’era il bagno, con tanto di anticalcare per doccia e sanitari. Spiego a mio marito che deve lasciar agire il prodotto e strofinare bene, soprattutto sulle piastrelle del box doccia per eliminare lo sporco dalle fughe. Torno dopo un po’ a controllare come va e lo trovo intento a strofinare le fughe…con lo spazzolino da denti! La sua risposta? “Tesoro, ma viene benissimo così!”. Devo ammettere che questa volta aveva ragione lui, ora devo solo comprarmi uno spazzolino nuovo :)

Da Francy

Cambio di stagione ahimè significa cambio degli armadi. L’ho fatto lo scorso weekend e nella foga di lavare tutti i capi invernali prima di metterli via non ho controllato le etichette come si deve, infatti ho buttato in lavatrice anche quella giacca che assolutamente andava lavata a secco…risultato? Addio per sempre giacca, ora va bene (forse) alle bambole di mia figlia.

Da Noemi

La mia piccola Emma l’ha combinata grossa! Ero intenta a spolverare i mobili mentre lei era impegnata a colorare i suoi disegni sul tavolino del salotto. Peccato che presa dall’ispirazione ha iniziato a disegnare anche sul divano in pelle…un vero attacco d’arte che ha lasciato uno stupendo alone sul mio divano!

Da MARTA82

Pomeriggio di sole e finalmente prendo la sana decisione di lavare la mia auto. Mi armo di secchio, spugne e canna dell’acqua. Inizio a lavare e insaponare l’auto, ma purtroppo il detersivo non basta. Ho pensato bene di “allungarlo” con qualcos’altro. Ahimè la scelta è ricaduta sul detersivo liquido per il bucato…il risultato? Sembrava di essere a uno Schiuma Party, ma la mia macchina non è mai stata così profumata!

Da Enrica_Khaleesi

Weekend di grandi pulizie in casa: mobiletti, cucina, vetri…io e mio marito ci siamo davvero impegnati! Esco per fare la spesa e gli affido un ultimo compito, anche semplice a mio dire: pulisci il divano con un panno asciutto e morbido, usa il detergente per la pelle, lo trovi nel mobiletto dei detersivi. Rientro a casa, carica di borsine della spesa, e lo trovo intento a spalmare la mia crema idratante per il corpo sui cuscini del divano! Non riuscivo a smettere di ridere! C’è da dire però che il divano non era così morbido nemmeno quando l’abbiamo comprato!

Da LUISA_73

Ieri ho chiesto a miei due figli di 15 e 18 anni se riuscivano a pulire il pavimento (sporco delle loro scarpe infangate), dato che sarei rientrata un po’ più tardi del solito con un amica. Al mio ritorno “Ho visto cose che voi umani non potrete mai immaginare”. 2 dita d’acqua in sala ed in cucina e loro due a terra che cercavano di asciugare il tutto con gli accappatoi. Perché?Al posto di usare straccio e spazzolone, hanno pensato, per fare prima, di rovesciare il secchio pieno d’acqua direttamente sul pavimento. 

Da MARY

La lavatrice dovrebbe essere venduta insieme ad un libretto di istruzioni dove spiegano come dividere i capi. Avevo una sola maglietta preferita, quella che usavo sempre come portafortuna, purtroppo ho avuto la brillante idea di metterla nella cesta della roba da lavare. Oggi sono rientrata e mia sorella mi dice: Ho fatto la lavatrice puoi stendere tu che devo uscire?. Vado apro lo sportello e vedo la mia maglietta più piccola di almeno due taglie e non più gialla ma arancio. Cosa è successo? Quel genio di mia sorella ha lavato diversi colori insieme e tutto a 90° e ora la mia maglietta va bene a mia cugina di 5 anni.

Da CAMILLA_80

Oggi non sono riuscita a caricare il lavastoviglie, ho chiamato Enrico per chiedergli se riusciva a farla partire. Doveva solo mettere la pastiglia e avviarla… sono rientrata ora.. che dire ho trovato uno schiuma party! cosa è successo? Enrico ha usato il detersivo per  i piatti…

Da MICHELA

1A regola per una buona convivenza con il tuo lui: Mai far fare i lavori domestici da solo ad un uomo. Il mio ragazzo per pulire la cucina ha usato l’aspirapolvere. Che c’è di sbagliato starete pensando?! Nulla anzi è stato bravissimo… finché non ha tentato di aspirare le briciole anche dalla tovaglia perchè così faceva prima. 

Da AMBRA

Mio marito ha lavato i piatti con lo shampoo ed il balsamo. Appena me ne sono accorta gli ho chiesto: “Scusa Giulio perché non usi il detersivo ?!?!?” la sua risposta è stata “è finito…” No comment! 

Da STEFY

E’ sabato mattina e mi trascino come una zombie: mi è venuta la febbre, ho un mal di gola allucinante e voglia solo di dormire tutto il giorno. Il mio simpaticissimo fidanzato mi saluta e mi dice: “Cos’hai? Non stai bene?…quindi oggi niente pulizie??” Ed io: “Ma in teoria, volevo sentirmi dire: amore mio, visto che tu stai male riposa, che ci penso io a pulire casa”. Ovviamente così non è stato.. e chi ha pulito tutto ?  io.

Da ALESSANDRA

Io non so se esiste o meno una questione genetica dell’uomo “avverso” alle pulizie. Fatto sta che marito o figlio, tutte le volte che gli chiedo se per favore lavano qualcosa, combinano sempre guai. Come spiegargli che i calzini blu non si lavano insieme alle magliette bianche. Secondo loro basta mettere il foglietto e tutto si risolve.

Da LUCIA_61

Il sabato in casa nostra è il giorno dedicato al supermercato. Purtroppo però ieri non sono proprio riuscita ad andare…e ho chiesto a Marco-il mio fidanzato- se poteva andare lui. Tutto soddisfatto Marco accetta volentieri e con la mia lista super dettagliata va. Tra le tante cose sulla lista c’era scritto: detergente per pelle delicata. Al suo rientro sto per mettere via la spesa e mi ritrovo un profumatissimo detersivo ammorbidente; e gli chiedo ma Marco questo per chi è, non c’era sulla lista..e lui innocentemente mi risponde certo il detergente non è l’ammorbidente!

Da BARBARA

Sabato nell’uscire di casa x andare a comprare la carne ho chiesto a mia figlia Giorgia se poteva apparecchiare la tavola e pulire l’insalata. Appena rientrata la sorpresa! Giorgia era intenta a lavare con la spugnetta ogni singola foglia d’insalata. Un pranzetto assolutamente pulito :-) 

Da SILVIA

Oggi Simone mi ha fatto una bellissima sorpresa…rientrando a casa era tutto perfettamente in ordine e splendente. Ero proprio stupita e gli ho chiesto, ma amore che bravo hai pulito tutto tu? Lui tutto soddisfatto mi risponde: certo cara, ho pulito proprio tutto. Devo solo andare a stendere il tappeto! E in quel momento ho capito che aveva messo il bellissimo tappeto della camera che mi ha regalato la mia migliore amica in lavatrice… Che dire ora dovrò comprare un nuovo tappeto e chiamare il tecnico della lavatrice. Forse è meglio che la smetta di farmi queste “belle” sorprese.