Lavori-di-casa

Pulizie di Pasqua. Grandi consigli per grandi pulizie

10 aprile 2019

Ecco che arriva quel periodo dell’anno in cui ci si rimbocca le maniche e ci si mette sotto con le pulizie di Pasqua (o pulizie di primavera, decidi tu come chiamarle).

Ti sei mai chiesta da dove ha origine il rito delle pulizie di Pasqua? Noi ce lo siamo chiesti e qui ti raccontiamo quello che abbiamo scoperto. E non solo: ti lasciamo anche una lista delle grandi pulizie corredata dai nostri consigli.

Perché si dice “pulizie di Pasqua”?

La tradizione delle pulizie di Pasqua deriva dalla Pesach, la Pasqua ebraica, una festività che commemora la liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù egiziana e l’esodo verso la terra promessa. Il termine Pesach significa infatti “passaggio”. A questo passaggio ci si prepara attraverso un rito di purificazione dell’anima, del corpo e della casa.

In cosa consiste? Nell’eliminazione di qualsiasi traccia di lievito e di qualsiasi cibo che lo contenga. Da qui la necessità di aprire credenze e cassetti per fare pulizia. Alla purificazione degli ambienti domestici corrisponde la purificazione dello spirito.

Vuoi lanciarti anche tu nell’impresa “catartica” delle pulizie di Pasqua?

Pulizie di Pasqua: consigli per le grandi pulizie

Ci siamo fatti un giro di ricognizione nel nostro blog e abbiamo raccolto i consigli sulle grandi pulizie che ti abbiamo dato nei vari articoli. Così, quando arriverà l’ora di rimboccarsi le maniche, avrai già una lista di attività da svolgere e tutti i nostri suggerimenti.

Pulizia dei divani non sfoderabili
Abbiamo scritto un articolo che ti spiega per filo e per segno come pulire un divano non sfoderabile. Nel caso l’avessi già letto, qui ti ricordiamo i passaggi principali:

  • Con il battipanni libera sedute, schienale e braccioli dall’eccesso di polvere.
  • Imposta l’aspirapolvere alla minima potenza e passalo su tutte le superfici del divano.
  • Macchie? Prepara un mix di acqua tiepida e sgrassatore e spruzzalo sugli aloni; poi sfrega (senza esagerare!) con una spazzola dalle setole morbide; risciacqua con un panno umido.

Come lavare i cuscini del divano
Già che ci siamo, occupiamoci anche dei cuscini. Ecco i nostri consigli per pulire federa e imbottitura:

  • Pretratta eventuali macchie sulla federa con lo sgrassatore.
  • Se l’etichetta lo permette, lava la federa in lavatrice o, in alternativa, in una bacinella con acqua tiepida e un detersivo liquido efficace.
  • Controlla anche l’etichetta dell’imbottitura e, se permesso, infila anche questa nel cestello insieme a due palline da tennis (così eviterai che l’imbottitura si ammassi).
  • Non puoi lavare l’imbottitura in lavatrice? Allora immergila in una bacinella con acqua calda e detersivo liquido. Puoi lasciarla in ammollo anche tutta la notte e poi sciacquare bene.
  • Fai asciugare all’aria aperta – tanto ormai è primavera! Assicurati che sia ben asciutta prima di rifoderarla, così eviterai odori di umido. 

Come lavare le tende
Prima di tutto vai a leggere il nostro articolo che risponde a tutte le domande più frequenti sul lavaggio delle tende. Qui abbiamo raccolto i principali consigli:

  • Se l’etichetta ti dice che sì, puoi lavare le tende in lavatrice, allora via libera: inseriscile nel cestello dentro a una retina da bucato.
  • Imposta il programma per i delicati, seleziona una temperatura bassa (non superiore ai 30 °C) e usa un detersivo liquido che igienizzi per bene il tessuto. Puoi aggiungere anche l’ammorbidente

Come pulire le porte
Spolvera la porta da cima a fondo aiutandoti con un panno in microfibra e passa nelle scanalature una spazzola con setole morbide. Dopodiché, quello che dovrai fare dipende dal materiale, per questo ti consigliamo di andare a leggere l’articolo che ti spiega come pulire bene le porte.

Pulizia dei lampadari
Esistono milioni di tipologie diverse di lampadari e, di conseguenza, milioni di consigli per la loro pulizia. Anche in questo caso, ti consigliamo di andare ad approfondirli nel nostro articolo: Pulire e far risplendere i lampadari. Troverai anche suggerimenti preziosi per pulire lampadine e interruttori.

La pulizia delle finestre: vetri, persiane e zanzariere
Ora veniamo alla parte un po’ più impegnativa: la pulizia delle finestre. Impegnativa perché non stiamo parlando di una semplice pulizia dei vetri, ma della pulizia di vetri, persiane e zanzariere. Ecco qui tutta la “letteratura” che ti serve per fare un buon lavoro:

La pulizia del balcone
Con la bella stagione guadagni un ambiente in più: il balcone. Per cui inserisci la sua pulizia tra le quelle di primavera. Ecco tutti i consigli:

  • Ragnatele sulle pareti? Leggi il nostro articolo che ti spiega come eliminarle.
  • Ringhiere sporche? Anche in questo caso, i consigli per spolverarle e pulirle non ti mancano.
  • Resta solo il pavimento. Se molto sporco, dopo aver spazzato, versa direttamente a terra il detersivo Scala e passa uno straccio per pulire bene in ogni angolino.

Dopo queste pulizie, la tua casa sarà pronta ad accogliere i giorni di festa. Buona Pasqua da Scala!

 

Torna alle FAQ Torna ai racconti