ordine-armadio

Pulizia dell’armadio. Stop a muffa e cattivi odori

15 aprile 2016

Immagina di entrare in una camera segreta e scoprire un armadio, un vecchio ed enorme armadio che se ne sta lì da chissà quanto tempo, pieno di vestiti di ogni colore e foggia, che aspettano solo di essere indossati…

Ah, troppo bello per essere vero!

Nel mondo reale le cose andrebbero così: apriresti le ante e ti diresti “Ma… ma cos’è questo odore? Non sarà mica muffa?”. Ti è già successo? Allora, per salvare armadio e vestiti non ti resta altro che rimboccarti le maniche.

È vero, la realtà può essere crudele. Ma noi abbiamo deciso di addolcirla con alcuni consigli per rimediare a queste spiacevoli “sorprese”.

Come eliminare la muffa dall’armadio

Che incubo, stanare la muffa dentro il proprio armadio! Se ti è capitato, sai di cosa stiamo parlando… Ma la buona notizia è che dire addio alla muffa è più semplice di quel che credi.

Ecco cosa devi fare:

  • Spruzza sulle superfici dell’armadio il detergente vetri e multiuso che, oltre a igienizzare, lascia una gradevole profumazione.
  • Con un panno morbido e asciutto rimuovi le tracce di muffa, senza risciacquare.
  • Lascia le ante aperte per alcune ore, in modo che gli interni si asciughino completamente e che scompaiano i cattivi odori.
  • Per mantenere una buona profumazione, inserisci dei sacchettini profumati e ricordati di far arieggiare l’armadio spesso.

Come eliminare i cattivi odori dai vestiti

E ora veniamo a loro, ai tuoi indumenti che, dopo essere rimasti chiusi a lungo in un armadio chiuso, sono piuttosto maleodoranti.

In questi casi le strade che puoi intraprendere sono due, un lavaggio in lavatrice oppure a mano. Tutto dipende, come sempre, da cosa ti consiglia l’etichetta del capo.

Ecco i nostri consigli per il lavaggio in lavatrice:

  • Imposta un ciclo di lavaggio breve e aggiungi un bicchiere o due di candeggina nella vaschetta. Utilizza la candeggina classica se i capi sono bianchi e quella gentile se i capi sono colorati.
  • Una volta che il ciclo sarà terminato, aggiungi il detersivo nella vaschetta e procedi con un lavaggio normale.

Se i tuoi capi non possono essere messi in lavatrice, ecco come fare per lavarli a mano:

  • Diluisci un po’ di candeggina in una bacinella d’acqua. Per regolarti con le quantità, tieni conto di questa proporzione: un bicchiere di candeggina ogni 10 litri di acqua.
  • Lascia il capo in ammollo per 10 minuti, risciacqua con cura e poi procedi con il lavaggio con detersivo.

Una volta che il tuo guardaroba sarà pulito, puoi mantenerlo profumato anche con una spruzzata del nostro profumo per tessuti Gocce di Fresco.

Ora corri a salvare armadio e vestiti! Lo sappiamo: sogni che qualcuno se ne occupi al posto tuo, vero? Dai su, con i nostri consigli sarà tutto più semplice.

Torna alle FAQ Torna ai racconti