Impossibile tenere pulito il box doccia? Forse no…

24 aprile 2014

Il bagno è di solito la stanza della casa dove inizia e termina la nostra giornata. Una stanza che va curata per renderla sempre più igienica ed accogliente. La maggior parte degli appartamenti odierni ha sostituito la vasca con la doccia, più comoda sia per problemi di spazio che per il nuovo stile di vita che vede tutti ormai molto impegnati e sempre di corsa.
Ma come tenere sempre in ordine il box doccia, evitando gli antipatici residui di calcare e le gocce di acqua sul vetro?
La prima cosa da fare per avere le pareti della cabina doccia pulite e libere dal calcare è tenere sempre uno spruzzino, a portata di mano, riempito per metà di acqua e per l’altra metà da un prodotto anti-calcare.
Spruzzate sulle pareti la soluzione, passate con una spugna  umida e risciacquate. Mentre se proprio vi danno fastidio le gocce sulle pareti di vetro: dotatevi di un tergivetro e appena finita la doccia passatelo sulle pareti. Anche lo spruzzino della doccia ha bisogno della vostra cura, per questo ci vogliono un po’ più di attenzioni: se è otturato infatti dovete lasciarlo in ammollo per almeno un ora in un catino con acqua e ant-icalcare, poi aprite il rubinetto e vedrete che anche gli ultimi residui di calcare cadranno. Se rimangono alcuni fori chiusi, potreste usare un ago. Ultimo consiglio: se vi sono rimasti degli aloni di sapone sulle pareti risciacquate abbondantemente con uno sgrassatore universale a base bicarbonato.

Torna alle FAQ Torna ai racconti