Pulire e far risplendere i lampadari. E luce fu!

14 luglio 2016

In casa c’è sempre qualcosa che non hai mai voglia di pulire. Un esempio? I lampadari. A chi fa piacere scomodare la scala e farsi venire il torcicollo per spolverarli?

Ma almeno una volta ogni due mesi dovresti occuparti di loro (quello della cucina andrebbe pulito con maggiore frequenza). In questo post faremo luce sui prodotti giusti e sul modo migliore per pulire i tuoi lampadari.

L’occorrente per la pulizia dei lampadari

Per prima cosa, vediamo se hai tutto l’occorrente. Ecco qui la lista degli strumenti e dei prodotti utili:

Hai tutto? Cominciamo la scalata, gradino dopo gradino, che ti porterà a far risplendere i tuoi lampadari.

Come si puliscono i lampadari

Hai recuperato la scala dallo sgabuzzino? Prima di salirci su, due avvertenze importanti:

  1. Ricordati di staccare la corrente.
  2. Come per tutti i lavori che richiedono l’impiego di una scala, meglio occupartene quando in casa c’è qualcun altro.

La pulizia dei lampadari con le gocce di cristallo

Partiamo dai lampadari più antipatici da pulire, quelli con le gocce di cristallo:

  • Posiziona a terra, in corrispondenza del lampadario, qualche foglio di giornale o un telo, ti aiuterà a non sporcare il pavimento.
  • Sali sulla scala e inizia a spolverare i cristalli con un pennello con le setole morbide.
  • Spruzza un po’ di detergente per i vetri e pulisci con un panno umido in microfibra. Se ti sembra più comodo puoi spruzzare il prodotto direttamente sul panno.
  • Per una maggiore brillantezza asciuga i cristalli con un panno di cotone.

Come pulire i paralumi dei lampadari e delle lampade

Stoffa, carta di riso, plastica, vetro, acciaio o ceramica: di che materiale è il tuo paralume? Vediamo, caso per caso, come dovrai occupartene:

  • I paralumi di stoffa e di carta di riso non possono essere bagnati. Limitati a spolverarli con un panno in microfibra.
  • Se invece hai a che fare con un paralume di plastica o di vetro ti basterà spruzzare un po’ di detergente per vetri multiuso e asciugare con un panno in microfibra.
  • I paralumi di acciaio e quelli di ceramica hanno qualcosa in comune: il prodotto con cui pulirli. Il detergente che ti abbiamo consigliato nella lista dell’occorrente va bene per entrambi i materiali. Spruzzalo sulla superficie, risciacqua con un panno umido e asciuga con un panno di cotone.

Aspetta a mettere via la scala, rimane ancora qualcosa da pulire!

Come pulire le lampadine e gli interruttori?

Ti è già venuto il torcicollo? Speriamo di no, perché mancano ancora le lampadine e, già che ci siamo, anche gli interruttori. Dopo potrai dire di aver pensato davvero a tutto.

Puoi spolverare entrambi con un panno in microfibra. Dai un’occhiata alla mascherina dell’interruttore: puoi svitarla? Se sì, rimuovila, puliscila con il detergente multiuso e asciugala bene prima di riavvitarla.

Quando avrai finito potrai finalmente esclamare: e luce fu!

Torna alle FAQ Torna ai racconti