pot-pourri

Consigli per profumare armadi e cassetti

3 marzo 2015

Che bellezza indossare vestiti freschi e profumati, di quelli che al tuo passaggio lasciano una scia odorosa, o stendere sul letto lenzuola che emanano un fresco profumo di primavera.

Se un buon bucato, fatto con detersivi che lavano e igienizzano a fondo e ammorbidenti dalla fragranza duratura, è necessario per avere capi e biancheria che rallegrino l’olfatto, un’altra best practice è quella di profumare armadi e cassetti.

In questo articolo ti sveleremo i segreti per farlo in modo naturale.

Pot-pourri naturale fatto in casa

In commercio puoi trovare facilmente profumatori per armadi sotto forma di sacchetti o palline di legno. Se ti alletta di più l’idea del fai-da-te, puoi creare in casa del pot-pourri naturale.

Il pot-pourri si può realizzare utilizzando gli ingredienti più vari, tra fiori, erbe aromatiche, spezie e oli essenziali. Puoi usare anche un solo elemento, bucce di agrumi, per esempio, o petali di rose; creare accostamenti semplici e delicati – perfetta la coppia fiori di lavanda e foglie di salvia – oppure mettere alla prova il tuo olfatto puntando a mix più complessi.

Il procedimento per creare pot-pourri fai-da-te

Iniziamo con la selezione degli ingredienti. Tra i fiori più utilizzati per la creazione dei pot-pourri ci sono la lavanda, la rosa e il gelsomino.

Per quanto riguarda le erbe aromatiche, la scelta può cadere, a seconda delle tue preferenze, su salvia, menta, camomilla, timo, alloro. Anche per le spezie c’è un ampio ventaglio di possibilità: dall’anice stellato alla cannella, dai chiodi di garofano alla vaniglia fino allo zenzero.

Ci sono, poi, gli oli essenziali: se non sai quali scegliere chiedi consiglio all’erborista a cui ti rivolgerai per acquistarli.

Infine, per rendere più duraturo il profumo del tuo pot-pourri, dovrai procurarti una sostanza fissativa come i semi di coriandolo o i bastoncini di cannella frantumati.

Parlando di dosi, tieni presente che per ogni tazza di fiori ed erbe ti serviranno circa 12 g di fissativo, 12 di spezie e 3-5 gocce di olio essenziale.

Una volta che avrai scelto i vari ingredienti, procedi in questo modo:

  • pesta in un mortaio il fissativo e le spezie e metti la miscela ottenuta in un barattolo di vetro;
  • aggiungi l’olio essenziale e mescola;
  • unisci al tutto i fiori e le erbe aromatiche;
  • tieni il barattolo chiuso per una decina di giorni.

Quando il tuo pot-pourri sarà pronto, passa all’ultima fase: realizza i sacchettini da mettere negli armadi e nei cassetti. Puoi utilizzare i materiali più svariati: tulle, carta di riso, feltro e via dicendo. Se ti va di dilettarti con un po’ di taglio e cucito, potresti pensare di dar vita a dei sacchettini creativi, decorati con dei bottoni, per esempio, o a forma di cuore.

Profuma e manda via le tarme

Prima di lasciarti, vogliamo darti un piccolo consiglio per unire l’utile al dilettevole: crea un pot-pourri che oltre a svolgere il compito di profumatore tenga anche lontane le odiose tarme dal tuo guardaroba.

Ecco cosa utilizzare per ottenere sacchettini profumati e anti-tarme: bucce di agrumi essiccate, lavanda, alloro, chiodi di garofano, olio essenziale di eucalipto.

Non ci resta che salutarti, con la speranza che i nostri consigli buon pro(fumo) ti facciano.

Torna alle FAQ Torna ai racconti