papà-figlio

Più di un pensiero: 4 lavoretti per la Festa del papà

14 marzo 2017

Si dice che il regalo non è importante e che basta il pensiero. Questo è sicuramente vero in occasione della Festa del papà. Basta poco, molto poco per rendere felice un papà: basta un abbraccio dei propri bambini, per esempio.

Ma questo non significa che sia giusto arrivare al 19 marzo a mani vuote. Perché a ogni papà, sotto sotto, fa piacere ricevere un regalo, e a ogni bambino fa piacere realizzarlo.

In questo post trovi 4 lavoretti da fare a casa con i tuoi bambini per la Festa del papà. Non si tratta di pensierini, ma di autentici regali!

Un signor segnalibro incravattato

Per un papà amante della lettura, uno di quelli che sul comodino ha sempre un libro nuovo da sfogliare, ecco un regalo su misura: il segnalibro incravattato.

Per realizzarlo basta prendere un cartoncino colorato (magari del colore preferito del papà), disegnare una cravatta di circa 15 cm di lunghezza, ritagliarla e scriverci sopra un pensierino. Sarà un segnalibro unico al mondo.

La tazza del papà

Non c’è colazione più dolce di quella servita in una tazza disegnata dai bambini, una tazza che ritrae la faccia del papà.

Lancia ai bambini l’idea, scommettiamo che ne saranno entusiasti. Ti basterà procurati una semplice tazza di ceramica (senza decorazioni) e dei pennarelli colorati per porcellana. La fantasia dei piccoli farà tutto il resto.

Un amore di fermacarte

Papà in carriera? Ecco qui la giusta idea regalo: il fermacarte realizzato con un sasso. Con un fermacarte così, lavorare diventa di sicuro più piacevole.

Vai con i bambini alla ricerca del sasso perfetto: deve essere piatto, levigato e grande abbastanza per disegnare con facilità. Questa spedizione sarà una bella avventura per i tuoi figli. Procurati, anche, dei pennarelli multiuso, quelli che vanno bene su qualsiasi superficie.

Dopo aver lavato il sasso per eliminare la terra, asciugalo e lascia che siano i bambini a dipingerlo.

Porta chiavi: dolcezza tascabile

L’ultima idea per la Festa del papà è il portachiavi realizzato con la pasta di sale. Ecco cosa ti serve per crearne uno:

  • mezzo bicchiere di sale fino;
  • mezzo bicchiere di acqua tiepida;
  • un bicchiere di farina;
  • un piccolo moschettone ad anello (sottile e leggero);
  • pennarelli multiuso.

E ora “mani in pasta”:

  • Mescola il sale e la farina e poi aggiungi l’acqua.
  • Lavora l’impasto per circa 5 minuti, fino a quando non sarà omogeneo e malleabile. La consistenza giusta è quella che non si attacca alle dita.
  • Se l’impasto risulta troppo appiccicoso aggiungi un po’ di farina; se è granuloso versa un goccio d’acqua.
  • Ora i tuoi bambini possono dare forma all’impasto, aiutandosi anche con gli stampini per biscotti.
  • Quando la creazione è pronta, crea un foro, inserisci il moschettone e richiudi con un lembo di pasta.
  • Fai asciugare il lavoretto fino a quando non si sarà indurito (puoi anche appoggiarlo sul termosifone).
  • E ora, mano ai pennarelli! I bambini possono sbizzarrirsi e dipingere il portachiavi come desiderano.

Forse il risultato non sarà un’opera d’arte, ma siamo certi che stamperà un sorriso sul viso del papà. :) Un po’ meno su quello della mamma che dovrà pulire il piano di lavoro “imbrattato” dai bambini. Per fortuna che noi di Scala siamo sempre al tuo fianco: con il nostro sgrassatore la fatica sarà dimezzata.

Auguri a tutti i papà!

Torna alle FAQ Torna ai racconti