lavastoviglie-programmi

Piccola guida ai programmi della lavastoviglie

11 ottobre 2016

Di lei non puoi più fare a meno, anche se ogni tanto hai la sensazione che potrebbe darti più di quanto le chiedi. Di chi parliamo? Della lavastoviglie.

Di’ la verità: anche tu imposti sempre lo stesso programma di lavaggio? In quel caso sì, la vostra è una relazione a metà. Conoscere meglio i cicli di lavaggio potrebbe rendere più prolifico il vostro rapporto e aiutarti anche a risparmiare sui consumi.

Con questo post cercheremo di fare un po’ di chiarezza e spiegarti come scegliere, di volta in volta, il giusto programma. Iniziamo subito.

Programmi di lavaggio. No, non sono tutti uguali

C’è chi crede che un programma di lavaggio si differenzi dall’altro solo per la durata. Be’, facciamo subito chiarezza: non è così!

La lavastoviglie è un elettrodomestico un tantino più complesso: i cicli di lavaggio variano non solo per la durata, ma anche per la temperatura e la quantità di acqua utilizzata. Chi decide quale è meglio utilizzare? Le tue stoviglie.

Bene, allora cerchiamo di dar loro voce:

  • Quando le stoviglie sono poche è il momento di scegliere un ciclo di lavaggio a mezzo carico. Risparmierai tempo e acqua.
  • Se i tuoi piatti non sono tanto sporchi, basterà selezionare un programma rapido (circa 30 minuti) a temperatura moderata (intorno ai 40-55 °C).
  • SOS piatti incrostati? Be’, non avere dubbi: imposta un ciclo intensivo/energetico ad alta temperatura, intorno ai 60-70 °C.
  • Il prelavaggio serve per eliminare i residui di cibo dalle stoviglie in attesa del lavaggio definitivo. Puoi utilizzarlo, per esempio, quando metti i piatti in lavastoviglie e devi aspettare qualche ora prima di lavarli. In questo modo eviterai che lo sporco si incrosti.
  • Quando devi igienizzare in modo profondo, è il caso di scegliere un programma ad alta temperatura con risciacquo antibatterico finale, se previsto dalla tua lavastoviglie.
  • Sarebbe meglio lavare a mano le porcellane più delicate e i cristalli. In alternativa, mettili in lavastoviglie ma scegli un lavaggio a una bassa temperatura, che non superi i 40 °C.
  • Alcune lavastoviglie prevedono anche un ciclo di asciugatura, utile nel caso avessi fretta di riporre le stoviglie. Se non è necessario, ricorda che puoi risparmiare energia e lasciarle asciugare dentro il cestello, con lo sportello aperto.

Per un lavaggio con i fiocchi, ti consigliamo di utilizzare solo detersivi di qualità, che sappiano fare il loro mestiere. Come il Gel Lavastoviglie tutto in 1, che funziona come detergente, sale, brillantante ed elimina i cattivi odori. Oppure le Pastiglie Lavastoviglie 5 in 1 che, come avrai intuito, di funzioni ne hanno ben 5: detergente, antiodore, anticalcare, protettiva e brillantante.

Fine di questa piccola guida. Ora sbizzarrisciti: hai un mondo di programmi di lavaggio che ti aspetta. ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti