Picnic

Picnic: l’arte di organizzarlo senza dimenticare nulla

13 maggio 2016

Se sei un tipo bucolico, l’idea del picnic nella natura sarà rientrato almeno una volta nei tuoi programmi per il weekend. Ma per un picnic senza spiacevoli imprevisti, oltre a essere bucolici, bisogna essere anche discretamente organizzati.

Girano leggende di picniccari inesperti che si sono ritrovati a mangiare gli spaghetti senza le posate.

Forse concorderai con noi: il picnic è una bella idea, ma serve anche un po’ di spirito pratico per organizzarlo. Proprio per questo abbiamo deciso di aiutarti con questo post. Qui troverai la lista delle cose che non devi, per nessuna ragione, dimenticare a casa nel tuo prossimo picnic e, in più, ti suggeriamo una ricetta veloce e pratica da gustare sull’erba, sulla spiaggia, nel bosco… insomma ovunque tu decida di farlo.

Cosa portare nel tuo prossimo picnic?

Il momento che stabilirà il successo o l’insuccesso del tuo picnic è la sera prima del “grande giorno”, quando dovrai ricordarti di preparare tutto il necessario.

Fare un elenco delle cose da portare, è fondamentale. Ecco la nostra lista:

  • Un autentico picnic non può fare a meno del tradizionale cestino di vimini. Quindi, anche se lo trovi scomodo, portalo a costo di lasciarlo vuoto. :D
  • Procurati una borsa frigo per tenere al fresco le bevande, i dolci e la frutta.
  • Se per te il caffè è un rito irrinunciabile, non dimenticare il thermos per gustarlo caldo.
  • Ricordati le posate, i piatti, i bicchieri, l’apribottiglie e i fazzoletti di carta.
  • Porta con te una tovaglia grande (oppure un telo). E ricorda, una volta che sarai tornata a casa, di metterla subito in lavatrice con un po’ di candeggina.
  • Riponi tutti i cibi dentro i contenitori ermetici, o saranno le formiche a banchettare al posto tuo. ;)
  • Porta un buon libro, non c’è nulla di più rilassante di leggere circondato dalla natura.
  • ·Meglio se ti ricordi anche qualche cuscino comodo, potresti decidere di schiacciare un pisolino dopo il pranzo.
  • Porta con te una palla, un mazzo di carte, un frisbee o dei racchettoni per divertirti con gli amici.
  • Anche un po’ di musica non guasta. Se hai una piccola radio mettila in borsa.
  • E come ultima cosa, la più importante: ricorda le buste dell’immondizia. Lascia la postazione del picnic così come l’hai trovata.

Ora non puoi proprio dimenticarti di nulla. E no, aspetta, manca la cosa più importante: il pranzo!

Una ricetta pratica per il picnic: torta salata con le zucchine

Come avrai intuito, gli spaghetti non sono una scelta molto azzeccata per un picnic. L’ideale sarebbe portare solo pietanze che possono essere gustate fredde. Qualche esempio? Panini, torte salate e dolci, frittate, focacce, frutta e insalate vanno benissimo.

Se sei indecisa, noi abbiamo una ricetta semplice da consigliarti: la torta salata con le zucchine e il taleggio. Ecco tutto quello che ti serve:

  • un rotolo di pasta brisée già pronta;
  • 4 zucchine;
  • 100 g di taleggio;
  • 1 porro;
  • 200 ml di panna fresca liquida;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • sale e pepe.

E ora vediamo insieme come prepararla:

  • Taglia il porro a fettine sottili.
  • Lava le zucchine, privale delle estremità e tagliale a fette.
  • In una padella antiaderente fai soffriggere il porro con un po’ di olio.
  • Una volta che sarà rosolato, aggiungi zucchine, pepe e sale, e fai cuocere per circa 10 minuti.
  • Spegni il fuoco, aggiungi il prezzemolo tritato e fai intiepidire.
  • In una terrina, sbatti le uova e aggiungi la panna, il composto di zucchine e il taleggio tagliato a cubetti.
  • Stendi la pasta brisée in una tortiera di circa 24 cm di diametro foderata con la carta da forno e, con una forchetta, fai qualche foro sulla sua superficie.
  • Versa la farcia sulla pasta e richiudi i bordi della torta verso l’interno.
  • Inforna per circa 50 minuti a 180 °C, fino a quando la superficie non sarà dorata.

Voilà, la torta è pronta! Tagliala a fettine, riponila nel contenitori ermetici e non scordartela nel frigorifero. ;) Buon picnic!

Torna alle FAQ Torna ai racconti