bagno-pulito

Muffa in bagno? Ecco come liberartene…

9 febbraio 2017

Si sa che il bagno è una delle stanze più umide della casa, vuoi per le lunghe docce calde che ti concedi, vuoi perché spesso ci si dimentica di areare la stanza come si deve, vuoi perché capita che sia posizionato in una zona poco esposta alla luce solare…sta di fatto che il problema della muffa che si forma in bagno è comune a tantissime nostre lettrici. Ma come puoi fare a liberartene? E soprattutto come evitare che si ripresenti?

Oggi parliamo proprio di questo fastidioso problema, continua a leggere per scoprire i nostri consigli.

Come farla sparire

La muffa si crea solitamente nei punti dove si accumula l’umidità, per esempio sui muri della stanza oppure negli angoli dove le pareti incontrano il soffitto, proprio nel punto più difficile da raggiungere. Non ti preoccupare però…a tutto c’è rimedio.

Per farla sparire armati di una scala per raggiungere i punti più in alto (fai sempre molta attenzione e fatti aiutare da qualcuno), di guanti e mascherina (vogliamo sempre lavorare in sicurezza). Procurati un vecchio straccio, immergilo in una soluzione di acqua calda e candeggina e strofina energicamente nei punti interessati, lascia agire qualche momento e risciacqua con un panno umido.

Cosa fare invece quando la muffa si infila tra le fughe delle piastrelle del bagno? Oppure quando si forma sul piatto in ceramica o negli angoli del box doccia? In questi casi ti consigliamo l’uso di un detergente specifico, come il gel concentrato per pavimenti e fughe della nostra linea IgienePiù+. La sua innovativa formula a base di candeggina combatte lo sporco più difficile e, grazie all’apposito beccuccio in dotazione, puoi facilmente “rigare” le fughe e colpire direttamente la muffa al cuore! Lascia agire qualche minuto e se necessario strofina con uno scovolino per eliminare lo sporco, infine risciacqua abbondantemente.

Come prevenirla

Ora che sei riuscita ad eliminare l’odiosa muffa cerca di evitare che si riformi. Ecco alcuni semplici buone abitudini per prevenirne la formazione:

  • Ricorda di areare spesso la stanza, soprattutto dopo aver fatto la doccia o il bagno nella vasca perché, come sai, si forma molta umidità. Aprendo le finestre aiuti a far uscire il vapore in eccesso.
  • Cerca di tenere le persiane aperte, almeno durante il giorno, per irradiare la stanza con la luce del sole.
  • Evita di appoggiare indumenti umidi, come gli asciugamani e l’accappatoio, sul termosifone per non aumentare la formazione di condensa.

Un consiglio in più che ti possiamo dare è quello di acquistare un deumidificatore da azionare periodicamente, soprattutto dopo la doccia per aiutare a eliminare l’umidità in eccesso. In commercio trovi alcuni modelli anche a basso costo e compatti per metrature ridotte, se il tuo bagno non è molto spazioso.

Speriamo di averti aiutato a risolvere un annoso problema, siamo sicuri che il tuo bagno ti ringrazierà e la salute della tua famiglia ne gioverà. Facci sapere come è andata!

Torna alle FAQ Torna ai racconti