Mini guida per pulire una padella antiaderente e prendertene cura

5 dicembre 2018

In vista delle sessioni di cucina che accompagneranno le feste, hai deciso di dare una svecchiata al corredo di padelle. Hai comprato un bel set di padelle antiaderenti che aspetta solo di essere inaugurato. Ci hai investito un po’ e quindi sei decisa a farle durare per almeno qualche anno.

Qui trovi una mini guida piena di consigli per prenderti cura delle padelle antiaderenti e per pulirle da cima a fondo senza danneggiarne la superficie. Fanne tesoro!

Pulire una padella antiaderente incrostata

La prima cosa da sapere sulle padelle antiaderenti è che sarebbe meglio non lavarle in lavastoviglie. Per quale ragione? Non solo perché le alte temperature potrebbero danneggiarle, ma anche perché il contatto con le altre stoviglie potrebbe graffiare il rivestimento interno. Quindi, come pulire una padella antiaderente incrostata?

  • Mettila a bagno in acqua calda (ma non bollente) per far sì che eventuali incrostazioni si ammorbidiscano.
  • Con una spugnetta morbida e con un po’ di detersivo sgrassante pulisci la superficie antiaderente. Attenzione: non usare il lato abrasivo della spugna, se vedi che le incrostazioni faticano a staccarsi, non grattare ma rimetti la padella a bagno in acqua calda.

E come pulire il fondo esterno delle padelle? Dopo averle lasciate a bagno in acqua calda, sfrega la superficie esterna con la paglietta abrasiva e pulisci con il detersivo con bicarbonato. Le vedrai risplendere!

Ovviamente, la cura delle padelle antiaderenti non inizia e finisce con il lavaggio, ma richiede attenzioni costanti.

Come far durare più a lungo le padelle antiaderenti

Prima di tutto, dai un’occhiata all’etichetta: devi accertarti che la padella possa essere utilizzata su qualsiasi piano cottura: gas, vetroceramica, induzione… Dopodiché veniamo alle buone pratiche da adottare durante l’utilizzo:

  • Per non danneggiare i bordi, usala solo su fonti di calore che abbiano un diametro inferiore rispetto al fondo della padella. In più, assicurati che sia ben centrata sul fuoco o sulla piastra.
  • Mantieni sempre la fiamma/temperatura moderata ed evita di lasciare la padella vuota sul fuoco o sulle piastre.
  • Per non graffiarla, utilizza solo ed esclusivamente utensili di legno o di plastica e non tagliare mai e poi mai gli alimenti dentro la padella.

Le cure proseguono quando vai a riporre le padelle nei cassetti della cucina. Evita di impilarci dentro pentole o altre padelle senza proteggere la superficie antiaderente. Ci sono diversi modi per impilare le padelle senza danneggiarle, per esempio puoi:

  • Usare un salvapadella o proteggi pentole. È una protezione di feltro o di silicone che ti permette di impilare le stoviglie senza graffiarle. Puoi trovarla nei negozi di casalinghi o anche online.
  • Riporre all’interno della padella un tovagliolo o uno strofinaccio.
  • Mettere un piatto di carta tra le padelle.

I consigli sono finiti. Sono già abbastanza per assicurarti almeno qualche anno in compagnia di padelle antiaderenti in forma smagliante.

Torna alle FAQ Torna ai racconti