pulizie-primavera

Le 8 cose che dimentichi sempre di pulire

6 maggio 2016

Il momento delle pulizie è un po’ come salire sul ring. Una certa tensione precede lo scontro: lo sporco è un acerrimo nemico da battere, ma con le giuste mosse puoi metterlo k.o.

Come fare, però, con i nemici più subdoli? Ci riferiamo a tutti quegli angoli di casa che, di solito, ti dimentichi di pulire. E quando te ne ricordi… che duro colpo!

In questo post, vogliamo appunto ricordarti di loro. Passiamo subito in rassegna le 8 cose che, forse, hai dimenticato di pulire durante gli ultimi match.

1. I bastoni delle tende

Da quanto tempo non ti ricordi di pulire i bastoni delle tende? Non ci guardi mai lassù, ma ti assicuriamo che si deposita una gran quantità di polvere. Pensaci la prossima volta che cambierai o laverai le tende. Ti basterà una spruzzata di multiuso per pulirli.

2. I lampadari

Non vogliamo farti venire il torcicollo, ma in questa sede è nostro dovere ricordarti di dare un’occhiata ai tuoi lampadari. Sì, è proprio arrivato il momento di pulirli. Tirati su le maniche, afferra il multiuso per vetri e cristallo e fai vedere allo sporco di che pasta sei fatta!

3. Lo zoccolo del pavimento

I nemici non tendono agguati solo dall’alto, ma anche dal basso. Lo zoccolo del pavimento è, per esempio, una di quelle cose che ci dimentichiamo spesso di pulire. Se in muratura, è molto probabile che anche le fughe tra le piastrelle siano annerite. Ma non preoccuparti: abbiamo scritto un articolo in cui troverai i nostri consigli per sbiancarle.

4. Le maniglie

Le maniglie vengono toccate molto spesso e, per questo, sono tra le parti di casa più sporche. Pensa a quante volte al giorno afferri quelle delle porte, del forno, dei pensili e degli armadi. Per loro ti consigliamo un match di pulizia appositamente dedicato: armati di multiuso o di Splendiaccaio (per le maniglie in acciaio) e non risparmiarne neanche una.

5. Gli interruttori

E subito dopo le maniglie ci sono gli interruttori. Quante volte accendi e spegni la luce in un giorno? Diverse. E quante volte ti capita di pulire gli interruttori? Poche, lo sappiamo. Sappi che, se le mascherine dell’interruttore lo permettono, puoi svitarle e pulirle facilmente con un detergente multiuso.

6. Le cornici dei quadri

Ricorda che anche le cornici dei quadri, per quanto sottili, accumulano polvere e possono tendere un’imboscata all’igiene di casa. Puliscile con un piumino elettrostatico e, possibilmente, ricordatene prima di pulire i pavimenti e i mobili. ;)

7. Il retro del W.C.

Del retro del W.C. non è che ti dimentichi, è che hai poca voglia di occupartene. Come darti torto: devi sfoderare doti da contorsionista per arrivare a pulirlo. E poi, parliamoci chiaro, non è piacevole per nulla! Fatti coraggio: spugnetta e W.C. gel candeggina alla mano, combatti lo sporco e non pensarci più… almeno per qualche giorno.

8. Gli scarichi

Gli scarichi sono i nemici più subdoli e vendicativi. Appena abbassi la guardia e li trascuri per un po’, ecco che spunta un lavandino otturato o il proliferare di odori sgradevoli. Per battere il nemico non devi fare altro che versare del disgorgante gel con candeggina una volta a settimana. Un assedio costante è il modo migliore per non avere più preoccupazioni.

A questo punto, sei pronta per affrontare un nuovo match contro lo sporco. Noi di Scala facciamo il tifo per te!

Torna alle FAQ Torna ai racconti