I trucchi per stirare velocemente

20 settembre 2017

Chi tra voi ama stirare? Se la risposta è “io”, forse questo non è l’articolo per voi…oggi infatti ci rivolgiamo a tutte le nostre lettrici che al solo pensiero della parola “ferro da stiro” sentono i brividi lungo la schiena.

Caldo, tempo, spazio…insomma stirare porta con sé un sacco di problemi ma soprattutto di fatica. Ecco perché oggi con concentriamo su “Come stirare velocemente (ma bene) e vivere felici”.

Per prima cosa ricordatevi che per stirare bene e facilmente bisogna partire da un bucato perfetto: maggiore cura metterete nel fare il bucato (e nello stendere accuratamente) meno fatica farete a stirare.

È sufficiente seguire poche semplici regole:

  • Lavate alla giusta temperatura ed evitate (se possibile) temperature troppo alte: meglio mantenersi sui 40°, in questo modo capi non si induriscono troppo.
  • Usare la centrifuga aiuta, ma senza esagerare. Impostatela massimo a 800 giri per evitare che i capi siano troppo stropicciati.
  • È bene stendere subito dopo il lavaggio e, soprattutto, stendere bene: sbattete accuratamente la biancheria umida per distendere le pieghe, usate le grucce per camicie e magliette e appendete i pantaloni dall’orlo inferiore. Trovata la guida per stendere perfettamente qui.
  • Per facilitare la stiratura dei capi più rigidi, come asciugamani e lenzuola, può essere utile affidarsi all’asciugatrice. Il calore aiuta a distendere le fibre e rende i tessuti più morbidi e facili da stirare. Attenzione però: mai utilizzare l’asciugatrice con i capi delicati, soprattutto con i maglioni. Rischiereste di infeltrire le fibre e facilitare la comparsa degli antiestetici “pallini”.

Passiamo ora ai consigli per uno stiraggio perfetto:

  1. Usate acqua demineralizzata.
  2. Mentre il ferro si scalda dividete i capi per tessuto: iniziate stirando quelli più delicati che richiedono temperature più basse per poi aumentare la temperatura del ferro man mano.
  3. Controllate che i capi non abbiano macchie, passarle con il calore del ferro rischia di fissarle nel tessuto.
  4. Stirate quando il bucato è ancora leggermente umido, sarà tutto più facile.
  5. Meglio stirare i tessuti delicati, come lana e seta, al rovescio e proteggerli con un panno in cotone. Basterà metterlo tra il ferro e il tessuto.
  6. Lasciate raffreddare la biancheria prima di riporla nell’armadio in modo da far evaporare il residuo di umidità.
  7. Manca il tocco finale: rendete unici i capi con una spruzzata di Gocce di Fresco che donerà alla biancheria un profumo di fresco e pulito.
  8. Ultima raccomandazione: staccate il ferro da stiro dalla corrente e quando sarà freddo non dimenticate di pulire la superficie con un panno in cotone leggermente inumidito e di svuotare completamente la caldaia per evitare formazione di calcare.

Sì avete ragione, purtroppo questi consigli non sono una bacchetta magica per avere il bucato stirato in un batter d’occhio, però siamo certi che seguendo i nostri suggerimenti vi stancherete di meno e risparmierete molto tempo da poter dedicare a quello che più vi piace!

Torna alle FAQ Torna ai racconti