bucato-candeggio

I mille volti della candeggina

19 gennaio 2016

Pensi di sapere tutto sulla candeggina e i suoi usi? Ti sfidiamo! Vediamo se riusciamo a farti scoprire almeno un utilizzo della candeggina che prima non conoscevi.

Te la senti di raccogliere il guanto di sfida? Allora indossalo, armati di candeggina, acqua, spugna e secchio… Che la sfida abbia inizio! ;)

Partiamo dagli utilizzi più comuni per arrivare a quelli meno scontati.

La candeggina per sbiancare e smacchiare

È solo l’inizio della gara, e sappiamo che conosci già le proprietà smacchianti della candeggina. Ma se vuoi approfondire l’argomento, e diventare una vera esperta del candeggio, ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato alle regole per candeggiare e pretrattare macchie con la candeggina.

La candeggina come igienizzante

Scommettiamo che c’è almeno un “caso domestico” tra quelli elencati qui di seguito, per cui non hai ancora pensato alla candeggina:

  • Pulire il bagno e i pavimenti. Per igienizzare queste superfici, versa un bicchiere (circa 100 ml) o due di candeggina in un litro di acqua fredda.
  • Eliminare i cattivi odori dalla lavatrice. Puoi far tornare la tua lavatrice profumata con un lavaggio a vuoto a 40° e un bicchiere di candeggina dal delicato profumo floreale nel cestello.
  • Ritrovare lo splendore delle tende. Se le tue tende bianche, hanno perso brillantezza e si sono ingrigite puoi farle tornare a splendere lasciandole in ammollo in acqua e candeggina: mettile nella vasca da bagno, in modo che siano ben distese e muovile leggermente di tanto in tanto. Trascorsi 30 minuti, lava e risciacqua in lavatrice, vedrai che splendore.
  • Lavare il secchio dell’immondizia. Riempi il secchio con un litro di acqua calda e versa un bicchiere di prodotto. Passa una spugna imbevuta sulle superfici e infine risciacqua.
  • Pulire la lettiera degli animali domestici.
  • Igienizzare il terrazzo quando è invaso dai “ricordini” dei simpatici piccioni.

E adesso che abbiamo visto gli usi della candeggina per il bucato e per le pulizie domestiche, passiamo a svelare il volto creativo di questo prodotto… Curiosa?

Un uso creativo della candeggina

Conoscevi già tutti questi utilizzi della candeggina? Be’, siamo quasi certi che questo di cui stiamo per parlarti ancora non l’hai sperimentato.

Hai una vecchia t-shirt colorata abbandonata nell’armadio? Prima di disfartene, puoi provare a darle una nuova chance con un vecchio trucchetto, che sfrutta l’azione sbiancante della candeggina in modo artistico.

Ecco come fare per ottenere una maglietta a pois:

  • Stendi la tua maglietta sul tavolo e prendi con le dita una piccola porzione di tessuto.
  • Lega alla base di questa porzione un elastico di gomma;
    continua ad avvolgerla con l’elastico fino a ricoprirla per intero.
  • Ripeti l’operazione in punti diversi della tua maglietta.
  • Immergi la t-shirt in una bacinella con acqua (circa 10 litri) e un bicchiere di candeggina, e lasciala in ammollo per una quarantina di minuti.
  • Togli gli elastici e procedi con un normale lavaggio.

Et voilà: sulla tua maglietta saranno comparsi dei simpaticissimi pois!

Ci proverai? Se sì, poi inviaci le foto sulla nostra pagina Facebook Il pulito che vorrei. E, se vuoi, raccontaci come utilizzi tu la candeggina.

Torna alle FAQ Torna ai racconti