Donna-di-casa-pulizie

Frequenza delle pulizie: le risposte giuste

13 settembre 2016

Ogni quanto pulisci i lampadari? E quante volte all’anno lavi le tende? In questo post, ti forniamo le tempistiche ideali per le pulizie domestiche. Avrai tutti i numeri che ti servono per avere una casa sempre pulita.

Le tempistiche delle pulizie domestiche

Premessa: la frequenza delle pulizie varia di caso in caso, anzi di casa in casa. Perché dipende da vari fattori, come dalla presenza di animali domestici, di fumatori o di persone con particolari allergie. Insomma, puoi tirare un sospiro di sollievo, non esistono regole universali ma tante rassicuranti eccezioni.

Alcuni punti fermi, però, dobbiamo metterli, giusto per evitare di fare troppo o troppo poco. Eccone alcuni.

Ogni quanto lavi le tende?

Dimmi ogni quanto le lavi e ti dirò chi sei:

  • una volta al mese: sei allergica alla polvere o sei molto attenta all’igiene di casa.
  • una volta all’anno: nella media, ma le tende della cucina vanno lavate più spesso.
  • meno di una volta all’anno: ti consigliamo di non dirlo troppo in giro. ;)

In generale, se sei una fumatrice, dovrai impegnarti un po’ di più, perché il fumo rimane impregnato nei tessuti e può farli ingiallire. Qui trovi i nostri consigli per prendertene cura.

Ogni quanto pulisci i lampadari?

“Ehm, non saprei”. Risposta sbagliata. Noi ti consigliamo di farlo una volta ogni due mesi, soprattutto quello della cucina. Per gli altri… be’, possiamo chiudere un occhio. ;)

Ti avevamo già dato qualche dritta per pulirli, nella maggior parte dei casi ti servirà un detergente per vetri multiuso.

Ogni quanto cambi le lenzuola?

In questo caso la variabile è una sola: la stagione. Come immaginerai, l’estate è il periodo in cui le lenzuola vanno cambiate più spesso, diciamo una volta alla settimana. Durante l’inverno, invece, puoi aspettare anche 10 giorni. Ecco qui come fare.

Ogni quanto pulisci la parte alta degli armadi?

Sì, siamo d’accordo con te, la parte alta dell’armadio è piuttosto scomoda da pulire. Non tanto per i prodotti da utilizzare – te la cavi con uno sgrassatore – quanto per le altezze da raggiungere.

La buona notizia è che non rientra tra le pulizie domestiche da svolgere più spesso. Puoi occupartene una volta all’anno, ma se in casa qualcuno soffre di allergie, allora fallo più spesso.

Ogni quanto igienizzi la lavatrice?

Aggiungiamo anche un’ulteriore domanda: sai come igienizzare la lavatrice? In questo post ti spieghiamo come fare. Ecco le tempistiche per la pulizia dei singoli componenti:

  • vaschette: una volta al mese.
  • filtro: ogni 6 mesi.
  • cestello: ogni 3 mesi.

…E la lavastoviglie?

Risposta secca: una volta al mese. E avrai molte meno grane con la manutenzione extra-ordinaria. Per evitare la formazione di calcare ed eliminare i depositi di grasso, ti consigliamo di utilizzare Scala Cura Lavastoviglie Bifasico. Ti basterà inserire il flacone direttamente nel cestello e far partire un normale ciclo di lavaggio a 65 °C. Insomma, in questo caso te la cavi con poca fatica.

Ogni quanto spolveri e pulisci le doghe del letto?

A meno che chi ci dorme non soffra di particolari allergie, puoi approfittare del cambio di stagione (quando giri il materasso nel lato estivo/invernale) per dare una ripulita alle doghe, quindi ogni 6 mesi.

A proposito, sai come si fa? Qui ti spieghiamo come si pulisce il letto, dalle doghe al materasso.

Ogni quanto lavi le tapparelle?

Dulcis in fundo, le tapparelle. Anche a loro avevamo dedicato un post con tutti i consigli per prendertene cura. Ma visto che parliamo di tempistiche, qui ti riassumiamo le informazioni che possono esserti utili:

  • spolvera le tapparelle una volta al mese, specie se sono di legno.
  • puliscile a fondo una volta l’anno.

E ora che di tempistiche te ne abbiamo fornite a sufficienza, sei libera di adeguarle alle tue esigenze e a quelle della tua casa. ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti