Frequenza delle pulizie di casa. Torna il calendario!

22 novembre 2017

Avevamo già parlato della frequenza delle pulizie domestiche e avevamo visto ogni quanto è bene lavare tende, lampadari, ogni quanto cambiare le lenzuola e così via.

Ora siamo tornati con una nuova lista, scoprirai come e con che frequenza pulire spugne, piastrelle, frigorifero, sanitari e tanto, tanto altro. Insomma, è arrivata la seconda parte del tuo calendario delle pulizie di casa, da stampare, unire al precedente e appendere dove vuoi!

Il calendario delle pulizie di casa

La premessa che vogliamo farti è sempre la stessa: non tutti viviamo la casa allo stesso modo e, di conseguenza, non tutti la sporchiamo allo stesso modo. Questo programma delle pulizie, quindi, è solo indicativo, ti serve a capire qual è la giusta via di mezzo, quella che non ti fa passare per una maniaca dell’igiene e nemmeno per una che trascura la sua casa.

Premessa finita, ora veniamo alla lista delle cose da pulire.

Lavello e piano cottura

Hai cucinato, mangiato, lavato i piatti e… ti sei ricordata anche di pulire il piano cottura e il lavandino della cucina? Per mantenerli brillanti devi occupartene ogni sera. Ti basta spruzzare un po’ di detergente per superfici in acciaio, sciacquare e asciugare con un panno in microfibra.

La spugna

Ogni quanto igienizzarla? La risposta corretta, se la utilizzi tutti i giorni, è: 2 volte alla settimana. La spugna è un ricettacolo di batteri e, se rimane a lungo bagnata e sporca, può anche emettere odori sgradevoli. Noi ti consigliamo di pulirla così:

  • Sciacquala bene sotto l’acqua corrente per rimuovere eventuali residui di cibo.
  • In una ciotola prepara un mix di acqua e candeggina e immergi la spugna per circa 10 minuti. Mentre è in ammollo, strizzala in modo che la candeggina penetri e poi sciacquala molto bene.

Piastrelle della cucina

La buona regola sarebbe lavare le piastrelle ogni volta che si sporcano, specie quelle dietro il piano cottura e dietro il lavandino. Sappiamo, però, che quando finisci di cucinare non sempre ne hai voglia. Il giusto compromesso potrebbe essere pulirle almeno una volta alla settimana con spugna e sgrassatore.

Frigorifero

In questo caso bisogna fare una distinzione:

  • La pulizia integrale del frigorifero va fatta due volte l’anno.
  • I ripiani e le pareti interne, invece, vanno puliti più spesso, almeno una volta ogni due mesi.

Nell’articolo sul frigorifero perfetto trovi tutti i nostri consigli sulla pulizia dell’elettrodomestico.

Tenda della doccia

Muffe, cattivi odori, residui di sapone e polvere. Ecco giusto qualche ragione per pulire la tenda della doccia almeno una volta ogni due mesi. Come? Te lo spieghiamo subito:

  • Smonta la tenda, spruzza lo sgrassatore e lascia agire per qualche minuto.
  • Mettila in lavatrice insieme agli asciugamani, per evitare strappi.
  • Seleziona un programma a bassa temperatura (30 gradi) senza centrifuga.

Sanitari

Una volta alla settimana, per evitare la propagazione dei batteri, pulisci il WC, il lavandino, il bidè e il box doccia. Puoi usare Schiuma attiva Bagno e Cucina, un prodotto a base di candeggina che ti garantisce un’igiene profonda.

Porte

Ogni due mesi è bene spolverare e pulire le porte. Abbiamo un sacco di suggerimenti da darti al riguardo, perché ogni porta richiede il suo trattamento specifico.

Zerbino

Anche se in pochi se ne ricordano, ogni tanto lo zerbino va lavato. Ogni quanto? Due volte all’anno. Se poi ti accorgi che è davvero molto sporco, nulla ti vieta di occupartene più spesso. Per quanto riguarda i consigli di pulizia, leggi il nostro articolo dedicato proprio agli zerbini.

Siamo giunti alla fine della seconda parte della lista. Tu continua a seguirci, perché potrebbe arrivarne una terza che completa il tuo calendario delle pulizie!

Torna alle FAQ Torna ai racconti