5+1 “cose di casa” che ti mettono in crisi quando vai a vivere da solo

16 luglio 2015

Studio, lavoro, voglia di indipendenza. Per uno di questi motivi, l’hai fatto: hai lasciato casa dei tuoi, sei andato a vivere da solo. Di’ un po’, hai già scoperto che la gestione delle faccende domestiche non è proprio una passeggiata?

In questo articolo abbiamo elencato 5 “cose di casa” che, di solito, mettono in crisi chi ha appena spiccato il volo fuori dal nido.

1. La lavatrice, questa sconosciuta

Che la t-shirt rosso fuoco non possa convivere nella stessa lavatrice con la camicia bianca già lo sai (lo sai, vero?). Piuttosto, ci preoccupa il tuo approccio con il lavaggio della lana. Già lo vediamo quel bel maglioncino fatto a mano dalla nonna e ora diventato piccolo piccolo. Fortuna che abbiamo scritto un articolo sull’argomento. Lo trovi qui.

2. Le camicie non si stirano da sole

Sai quelle camicie perfette che quando abitavi con i tuoi trovavi sempre nell’armadio pronte all’uso? Be’ non si trattava di magia ma di ferro da stiro. A proposito, per imparare a stirare le camicie leggi qui.

3. Se i piatti li lavo domani non casca il mondo. E invece…

No, il mondo non casca se non lavi i piatti subito dopo aver mangiato. Ma sappi che, durante l’estate, “domani” potrebbe essere troppo tardi, perché i piatti sporchi sono un richiamo per le formiche. E quando le formiche entrano in casa, in pratica ne prendono possesso.

Consiglio: se proprio non hai voglia di lavare i piatti, almeno liberali dagli avanzi e mettili in ammollo con acqua e detersivo.

4. Davvero devo pulire i vetri?

Sì, davvero. E tutto sommato non è un dramma. La frequenza dell’operazione varia a seconda di quanta luce vuoi che entri in casa. C’è però chi prende come riferimento le visite da parte della mamma, mamma che puntualmente ti fa notare un’imperfezione.

Be’, la prossima volta che hai in calendario una sua visita, pulisci i vetri seguendo i nostri consigli. La stupirai. Stai pur certo, però, che troverà qualcos’altro su cui ridire, per esempio le macchie di calcare nel lavello.

5. E così quello è il famoso calcare!

Finché hai vissuto a casa con i tuoi, il problema del calcare non ti ha mai riguardato. E quando hai notato quella patina biancastra che si è formata nel tuo lavello in acciaio non ti sei fatto troppe domande. Bene, si tratta di calcare, e si può eliminare. Con l’anticalcare.

Ma soprattutto, che fine fanno i calzini?

Metti un paio di calzini in lavatrice e ne tiri fuori solo uno. Rassegnati: purtroppo si tratta di un X-file domestico a cui nessuno ha mai saputo dare una spiegazione. Nemmeno Adam Kadmon. Qualcuno ha azzardato delle ipotesi sulla presenza di un varco spazio-temporale all’interno della lavatrice, ma finora nulla è stato dimostrato con certezza. :D

Dai, abbiamo voluto scherzare un po’ sull’argomento “andare a vivere da soli”, e speriamo apprezzerai le nostre dritte.

Quali sono le altre faccende di casa a cui avete dovuto abituarvi a fare da soli? Raccontateci la vostra esperienza sulla pagina Facebook Il pulito che vorrei.

Torna alle FAQ Torna ai racconti