Eliminare i cattivi odori dalla spazzatura: 5 consigli

3 agosto 2017

La cucina è la parte della casa dove si concentra la maggior parte dei profumi: da quello del sugo al ragù della nonna a quello dolce delle torte appena sfornate, fino alle “fragranze” meno piacevoli provenienti dalla spazzatura.

È proprio il cestino dello sporco ad essere il principale colpevole dei cattivi odori in casa, oltre ad essere una tana sicura per germi e batteri. Come rimediare allora? Scopri i nostri suggerimenti per liberare il naso dagli olezzi più sgradevoli.

5 regole d’oro per dire addio ai cattivi odori

Hai aperto la porta di casa e, già sulla soglia, l’odore ti ha colpito. Sarà stata la cena di pesce della sera prima oppure gli avanzi gettati a pranzo, o ancora le bottiglie di vino terminate. L’unica cosa certa è che a volte correre a spalancare le finestre per far cambiare l’aria può non bastare. Cosa fare allora? Ecco come sbarazzarsi degli odori sgraditi in 5 mosse:

  1. Scegli i sacchetti adatti. Un sacchetto vale l’altro? Bandisci questa frase dal tuo vocabolario. Sceglierli resistenti anche ai liquidi e non troppo sottili ti aiuterà a prevenirne la rottura durante la sostituzione. In più sarà più sicuro ed eviterà che qualsiasi residuo fuoriesca dal proprio confine.
  2. Attenta alla posizione. In casa puzzava, quindi hai ben pensato di spostare il secchio dell’immondizia sul balcone: attenzione, la tua buona idea potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Sembra scontato, ma assicurati di lasciare il tuo cestino in una zona d’ombra, la luce diretta del sole infatti accelera la decomposizione di cibi organici, provocando una maggior concentrazione dei cattivi odori.
  3. Svuota spesso il bidone. Ricordati che la causa di un ambiente maleodorante è la quantità di spazzatura di diverso tipo che si mescola insieme: cerca allora di tenere separati i sacchetti della raccolta differenziata e di svuotarli, soprattutto nei caldi mesi estivi, il più frequentemente possibile.
  4. Pulisci spesso il bidone. Tenere pulita ed igienizzata la tua pattumiera è la miglior arma contro i “profumi” da molletta sul naso. Sciacqua i bidoni e riempili con acqua calda e un goccio di detersivo per piatti. Lascia in ammollo per mezz’ora, risciacqua e fai asciugare prima di riporre il nuovo sacchetto. Una volta al mese poi, igienizza tutto: lava il cestino con una soluzione di acqua e un misurino di candeggina per ridurre i batteri e tenere lontani gli insetti. Prima di riportare il bidone in casa fagli prendere aria e risciacqualo attentamente.
  5. Previeni gli odori. Per evitare che gli odori si formino in fretta, metti sul fondo del sacchetto una manciata di sale grosso o in alternativa dei fondi di caffè, capaci di fare da “spugna”, di assorbire l’umidità e limitare la diffusione degli odori. Oppure puoi spruzzare il nostro Gocce di Fresco, è perfetto per contrastare gli odori della cucina.

Vedrai, tornerai a respirare a pieni polmoni! Sei pronta a metterti all’opera?

Torna alle FAQ Torna ai racconti