Come pulire la cappa?

19 dicembre 2016

pulizia-cappa-cucina

Periodicamente la cappa della cucina va pulita e igienizzata in quanto raccoglie, pasto dopo pasto, i vari grassi che evaporano dai vostri squisiti manicaretti. Come procedere?
Prima di tutto scollegate la cappa dalla corrente, lavoriamo in sicurezza. Pulite l’esterno con dello sgrassatore universale oppure, se la cappa è in acciaio, scegliete lo splendiacciaio e infine risciacquate con cura.
Passiamo all’interno: rimuovete i pannelli per scoprire i filtri. Che siano in carta o in spugna è bene sostituirli periodicamente (al massimo ogni 6 mesi) perché è proprio lì che si accumula tutto il grasso. Dopodiché passate alle griglie: potete lasciarle in ammollo per 20 minuti in acqua calda e detersivo per i piatti, poi passateli con una spugna non abrasiva, risciacquate e lasciate asciugare.
Rimontate il tutto quando le varie componenti saranno perfettamente asciutte e infine ricollegate la corrente.

Torna alle FAQ Torna ai racconti