pasqua-decorazioni

Decorazioni fai da te per un pranzo di Pasqua memorabile

22 marzo 2016

Tu cosa fai per Pasqua? Aspetta, lasciaci indovinare… il solito pranzo con i parenti. Ecco, iniziamo subito a trasformare il “solito pranzo con i parenti” in “un pranzo speciale con i parenti”.

Anche per questa ricorrenza, infatti, puoi lavorare di fantasia e realizzare delle decorazioni originali per la tavola. Hai mai sentito parlare, per esempio, dell’albero di Pasqua?

In questo articolo scoprirai di cosa si tratta.

La storia delle uova decorate e dell’albero di Pasqua

L’usanza di decorare le uova nel periodo pasquale risale addirittura al Medioevo, ed era una tradizione diffusa soprattutto nei Paesi del Nord Europa. Il giorno di Pasqua era consuetudine regalare uova decorate, simbolo di rinascita e di ritorno della primavera. Le uova venivano poi appese agli alberi ancora spogli, in attesa della loro fioritura.

Due curiosi aneddoti sulle uova decorate più preziose della storia. Per la Pasqua del 1290, re Edoardo I d’Inghilterra commissionò la realizzazione di ben 450 uova ricoperte d’oro da donare alla servitù. Nel 1883, invece, il celebre gioielliere Peter Carl Fabergé creò un uovo di platino smaltato bianco per lo zar Alessandro.

E tu come decorerai le tue uova? Ecco i nostri suggerimenti per realizzare delle piccole opere d’arte.

Come decorare le uova di Pasqua

Per creare delle uova pasquali speciali, non ti serve una gallina dalle uova d’oro, ma solo tante, comunissime, uova, colori acrilici o a tempera, un pennellino, un chiodo, della colla vinilica, dei nastrini di raso, perline e strass.

Procediamo.

  1. Lava bene le uova sotto l’acqua corrente e asciugale.
  2. Con un chiodo fora i due apici delle uova. Sii delicata onde evitare di far spaccare i gusci.
  3. Infila il chiodo nelle uova per cercare di “bucare” il tuorlo, così uscirà con più facilità dal foro. Puoi favorire lo svuotamento soffiando dentro le uova. Poi, lasciale asciugare per qualche minuto.
  4. Scegli un colore e, con il pennellino, inizia col decorare metà superficie delle varie uova, aspetta che il colore si asciughi, e poi concludi. Oppure, riponi le uova nel portauova, dipingi la parte superiore e, una volta asciutte, procedi con la decorazione della parte sottostante.
  5. Per il motivo decorativo puoi lasciarti ispirare dalle immagini che trovi online. Un consiglio: scegline uno non troppo complicato.
  6. Per creare dei punti luce, puoi applicare sulle uova anche qualche perlina o strass con un po’ di colla vinilica.
  7. A questo punto mancano solo i supporti per appendere le tue uova. Prendi i nastri di raso e congiungi le due estremità di ogni nastro con un punto di cucito; con la colla vinilica attacca i supporti così creati sulla testa delle uova.

Come realizzare l’albero di Pasqua

Ora che il grosso è fatto, possiamo dedicarci all’albero di Pasqua.

Cosa ti serve? Le tue uova decorate, dei ramoscelli abbastanza lunghi di ciliegio, pesco o albicocco (meglio ancora se è presente qualche gemma), un vaso alto, qualche fiocco e del cartoncino.

Prima di tutto, ricorda di lasciare alcune uova da parte per la decorazione della tavola. Dopodiché:

  • Riponi i rami nel vaso.
  • Appendi le uova sui ramoscelli.
  • Se l’albero ti sembra troppo spoglio, aggiungi dei nastrini di raso, coccarde, fiorellini o farfalline di tessuto o di carta, e un ramoscello di ulivo.

Il tuo albero sarò uno scenografico centrotavola per il pranzo di Pasqua. Le uova decorate che hai messo da parte, invece, usale come segnaposto per i tuoi ospiti.

E adesso che ti abbiamo fornito tutte le istruzioni necessarie per una Pasqua più “speciale”, mancano solo i nostri più cari auguri di… buona Pasqua!

P.S. Vuoi stupire anche il naso dei tuoi ospiti? Per profumare casa, utilizza un detersivo per pavimenti Scala.

Torna alle FAQ Torna ai racconti