Decluttering. Come applicare il metodo Marie Kondo

20 giugno 2017

Un tempo c’era la soffitta, uno spazio polveroso dove accatastavi i vestiti che non andavano più bene, i mobili della nonna, le vecchie enciclopedie e i piatti sbeccati. Oggi, invece, puoi ritenerti fortunata se nel tuo appartamento hai un piccolo sgabuzzino dove nascondere le scope.

Gli spazi non sono più quelli di una volta e, se non vuoi vivere soffocata da cose che non ti servono più, devi liberarti del superfluo. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi. Ma noi, in questo post, siamo andati a “disturbare” una vera esperta di consigli sul decluttering: Marie Kondo. Qui ti spieghiamo 7 regole del metodo di riordino KonMari, che si basa su questo principio: butta via tutto ciò che non ti rende felice. Perché, per Marie Kondo, l’ordine va a braccetto con la felicità.

Vediamo subito come puoi applicare il metodo KonMari nella tua casa.

1. Decluttering tutto d’un fiato

La tua impresa di riordino deve essere portata a termine nell’arco di una giornata. Così non rischi di abbandonare il tuo compito a metà. Quindi, prima di iniziare, assicurati di avere abbastanza tempo per concludere il lavoro.

2. Procedi per categorie

Procedi per categorie di oggetti, non per stanze (prima pensa ai libri, poi ai vestiti, alle stoviglie e così via). Una volta che avrai raccolto tutto, disponi gli oggetti per terra (o sul letto) e decreta quale sarà la loro sorte: da tenere o da buttare? Prima che la nostalgia prenda il sopravvento, guarda ogni singolo oggetto e chiediti: “Mi rende felice?”. Devi circondarti solo di cose belle e buttare via tutto il resto, vedrai che non lo rimpiangerai.

3. Parti dagli oggetti meno importanti

La tua operazione di decluttering deve iniziare dagli oggetti che ritieni meno importanti. Un esempio? Le bollette pagate anni e anni fa. Perché conservarle? Non sono certo una fonte di gioia. Dopodiché, pensa alle cose a cui tieni di più.

4. Ringrazia

Prima di separarti dagli oggetti da buttare, ringraziali. Ti suonerà un po’ sentimentale, ma questa pratica, secondo Marie Kondo, aiuta e facilita il distacco.

5. Nel cestino, subito!

Getta subito le cose che hai scartato, non accumularle in un angolino della casa o in garage. Solo una volta che l’avrai fatto, potrai iniziare a riordinare.

6. Salva-spazio

Riponi tutto con ordine, così risparmierai spazio. Per mantenere l’armadio ordinato, per esempio, piega con cura gli abiti. In questo video puoi vedere come piegare le magliette con il metodo KonMari.

7. Il tuo angolo di benessere

Scegli, tra le cose belle che hai deciso di conservare, gli oggetti speciali, quelli a cui sei più legata. Disponili tutti in un punto preciso della casa e vai da loro ogni volta che avrai bisogno di fare il pieno di energia positiva.

Tutti questi consigli sono presi dal libro di Marie Kondo “Il magico potere del riordino”. Lì, se vuoi, potrai approfondire il metodo KonMari.

P.S. Un ambiente pulito e ordinato è una fonte di benessere e serenità. Per questo, nel blog di Scala, ti offriamo sempre tanti consigli per la pulizia e la cura della casa.

Torna alle FAQ Torna ai racconti