conserve

Conserve fatte in casa. Come prepararle?

14 ottobre 2016

L’estate sarà pure la stagione delle vacanze e del relax, ma il fascino dell’autunno… Ah, quanto ci piace! Gli alberi che si colorano di giallo sanno di poesia; in casa, quell’atmosfera che si crea quando guardi un film sul divano mentre fuori cade la pioggia è impagabile.

Sai qual è un’altra cosa che adoriamo dell’autunno? Le conserve fatte in casa. Anche a te in questo periodo viene voglia di darti alle marmellate fai da te? Qui ti daremo consigli utili per la sterilizzazione dei vasetti e anche la ricetta della marmellata di castagne, la conserva dell’autunno per eccellenza.

Come sterilizzare i vasetti?

In cucina hai un esercito di barattoli pronto a essere riutilizzato. Bene, è giunto il momento di farli scendere in campo. Ma prima bisogna prepararli a ospitare le tue conserve. E no, non basta tirarli a lucido, devi anche sterilizzarli.

Ecco come si fa:

  • Lava il barattolo con acqua calda e detersivo.
  • Fai lo stesso con il tappo, ma prima accertati che non sia arrugginito, in quel caso buttalo.
  • Immergi il barattolo in una pentola d’acqua bollente. Lascialo immerso per almeno mezz’ora con la fiamma accesa.
  • Inserisci anche il tappo, ma solo per 10 minuti.
  • Fai asciugare e raffreddare il barattolo capovolto, su un canovaccio pulito.
  • Una volta asciutto, puoi riempirlo con la conserva.
  • Chiudilo e immergilo di nuovo in acqua bollente per mezz’ora a fuoco acceso (ecco perché deve essere chiuso bene).
  • Spegni la fiamma e lascialo in acqua fino a quando questa non si sarà raffreddata.
  • Estrai il barattolo dalla pentola. Ti accorgerai che il tappo si sarà leggermente abbassato: questo è segno che il sottovuoto è riuscito. Ma la conferma l’avrai una volta che aprirai la conserva e sentirai il classico “rumore del sottovuoto”.

Ora rimane la parte più importante: la preparazione della marmellata.

La ricetta per la marmellata di castagne

La marmellata di castagne, usata per farcire i dolci o semplicemente spalmata su pane e formaggi, è davvero irresistibile! Ecco la ricetta.

Accertati di avere in casa le materie prime per la conserva:

  • 1,5 kg di castagne.
  • Zucchero (ne servirà circa 1/3 del peso delle castagne sbucciate).
  • Una bacca di vaniglia.

Tutto qui. Con queste dosi otterrai circa 850 grammi di marmellata.

Ora rimboccati le maniche perché passiamo alla preparazione:

  • Con un coltello fai un piccolo taglio sulla buccia delle castagne.
  • Mettile in una pentola piena d’acqua e falle bollire per almeno 30 minuti.
  • Spegni il fuoco e lasciale in ammollo per altri 10 minuti.
  • Scolale e pelale (fai attenzione a non scottarti).
  • Metti le castagne nel passaverdure e schiacciale. Nel caso preferissi una marmellata più cremosa, puoi passare il tutto anche nel frullatore.
  • Prepara un composto di acqua e zucchero e fallo caramellare sul fuoco fino a quando non si sarà ristretto. Per le dosi regolati così: per 300 g di zucchero serviranno 200 ml di acqua.
  • Aggiungi alla crema di castagne lo zucchero caramellato e la bacca di vaniglia tagliata a metà.

La tua conserva è pronta! Ce ne farai assaggiare un po’? ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti