Come si fa a pulire bruciatori e griglie del piano cottura

21 dicembre 2015

Piuttosto che occuparci di certe faccende domestiche, preferiremmo scalare l’Everest a mani nude. Un esempio? Pulire la cappa della cucina. Un altro? Pulire i bruciatori e le griglie del piano cottura. Ogni tanto, però, tocca farlo. Solo così avrai fornelli ben funzionanti e un piano cottura sempre al massimo della forma.

E poi, siamo abbastanza certi che pulire bruciatori e griglie sia molto più semplice che scalare l’Everest. ;) Tutto quello che devi sapere lo trovi in questo articolo che abbiamo scritto per te.

6 passi per pulire i bruciatori del gas

Prima di tutto, lavoriamo in sicurezza: attendi che tutti gli elementi siano freddi, togli l’alimentazione della corrente elettrica al piano cottura e chiudi la manopola di erogazione del gas.

Ora siamo pronti per procedere. Segui questi step:

  1. dopo aver rimosso le griglie, togli gli sparti fiamma (detti anche cappellotti o piattelli) e i bruciatori (o corone) e mettili nel lavello, che intanto avrai riempito con una soluzione di acqua e sgrassatore. Lasciali a mollo per un po’;
  2. elimina eventuali residui di sporco o incrostazioni aiutandoti con una spazzolina;
  3. risciacqua, fai scolare l’acqua in eccesso mettendo tutti gli elementi su un vecchio asciugamano di spugna, e poi asciuga quanto più accuratamente possibile con uno strofinaccio;
  4. passa in rassegna i bruciatori e attiva “l’occhio di falco”: se ancora vedi residui nei fori da cui escono le fiamme, munisciti di un pennellino a setole dure per eliminarli;
  5. se presenti, rimuovi anche i rimasugli di cibo dalla sede dei bruciatori;
  6. metti al loro posto i bruciatori e i relativi piattelli, e – importante! –assicurati di far incastrare i vari elementi nel modo corretto.

Infine, prova ad accendere i fornelli per vedere se tutto funziona come dovrebbe. Se la fiamma non esce o fa fatica a uscire, non temere: è probabile che i bruciatori siano un po’ umidi.

La pulizia delle griglie in ghisa e in acciaio

È inevitabile sporcare le griglie del piano cottura mentre cucini, ma se non fai accumulare lo sporco sarà semplicissimo pulirle. Ecco i nostri consigli:

  • se hai griglie in ghisa, immergile in semplice acqua saponata e strofina con una spazzola morbida;
  • se hai griglie in acciaio, ti basta lo sgrassatore (prova lo sgrassatore Scala Cedro e Bergamotto) per eliminare macchie d’unto e residui di cibo: rimuovi le griglie, spruzzaci sopra il prodotto, lascia agire per qualche minuto e poi passa una spugna.

In entrambi i casi, risciacqua con cura, asciuga e riponi le griglie nella loro sede, facendo attenzione che siano ben fisse.

Visto? Non è poi così difficile mantenere puliti fornelli e griglie. È solo necessario avere un po’ di costanza. Come in tutte le faccende domestiche, d’altronde. Ricorda la regola fondamentale delle pulizie: più spesso le fai, meno tempo perdi e migliori risultati ottieni. ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti