Come scegliere il materasso giusto (e dormire bene)

15 novembre 2016

La fiaba della principessa sul pisello racconta di come un piccolo pisello nascosto sotto 20 materassi possa rovinare il sonno di una principessa. Ma chi ci assicura che a rovinarlo non siano, invece, 20 materassi di scarsissima qualità?

Sappiamo che per riposare bene serve il materasso giusto. Ecco perché, in questo post, vogliamo aiutarti a scegliere quello che fa per te, un materasso che ti regali un sonno… regale.

Scelta del materasso: 3 fattori da valutare

Non esiste il materasso perfetto, ma esiste di certo un materasso che risponde meglio di altri alle tue esigenze. Quindi, prima di farti consigliare da rivenditori o amici, ascolta i tuoi bisogni e valuta questi fattori:

  1. Se soffri di asma o di allergie agli acari, un materasso di lattice potrebbe essere l’ideale. Prima, però, accertati di non essere allergica anche al lattice! Se non vai d’accordo con la polvere, ricorda di occuparti spesso anche della pulizia delle doghe, lavale con un detergente specifico per il legno.
  2. In generale, la rigidità del materasso dovrebbe essere proporzionale al peso corporeo. I materassi più morbidi vanno bene per i bambini; quelli più rigidi sono ideali per chi soffre di lombalgia, per chi è in sovrappeso o per le donne in gravidanza, perché sostengono le parti del corpo più pesanti e aiutano la colonna vertebrale a mantenere una curvatura naturale.
  3. Dicci in quale posizione dormi e ti diremo quale materasso fa per te. Dormi in posizione supina? Scegli un materasso rigido. Dormi su un fianco? Opta per uno più morbido, che accoglierà la spalla su cui dormi e ti farà stare più comoda.

Andiamo a dare un’occhiata alle 3 tipologie di materasso più comuni.

3 tipi di materasso: a molle, in memory foam, in lattice

Il modo migliore per scegliere il materasso è provarlo. Quindi sdraiati per almeno 10 minuti nella posizione in cui dormi e testalo. Sarà il tuo corpo a stabilire qual è quello giusto.

Noi qui passiamo in rassegna 3 tipi di materasso. Scommettiamo che quello che sceglierai sarà tra questi.

Materasso a molle

Il materasso a molle sostiene il corpo attraverso molle elicoidali e può essere rivestito da diversi materiali. Perché sia comodo, è importante che abbia un discreto numero di molle e che queste siano di buona qualità. Se mancano queste condizioni si deformerà presto e saranno dolori per la tua schiena.

Materasso in memory foam

Un materasso in memory foam si adatta alle forme del corpo. Il suo segreto è custodito negli strati di schiuma a diverse densità che si plasmano a seconda del peso e della temperatura.

Oltre a essere molto comodo, è ideale per chi soffre di dolori muscolari, perché non esercita pressioni sul corpo. Inoltre – vantaggio non da poco – attutisce i movimenti di chi si gira e rigira nel letto. Ѐ consigliato anche a chi soffre il freddo, perché trattiene molto calore.

Materasso in lattice

Te l’abbiamo anticipato: il materasso in lattice è perfetto se soffri di asma o di allergia agli acari. Ѐ realizzato con una gomma dalla struttura a “nido d’ape”, traspirante e igienica. Con il lattice si ottengono materassi rigidi ma al contempo elastici, che assecondano i movimenti del corpo; inoltre, si tratta di un materiale resistente, che assicura un materasso durevole.

Come avrai capito, non servono 20 materassi per un sonno regale. Ne basta uno, quello adatto a te.

Torna alle FAQ Torna ai racconti