pulizia-marmo

Come pulire e curare pavimenti, top e davanzali in marmo

14 maggio 2015

Marmo e granito sono tra i materiali più ricercati per la realizzazione di pavimenti, top per la cucina e davanzali. La differenza tra i due è però notevole: il granito, infatti, è una pietra silicea, mentre il marmo è una pietra calcarea.

Non preoccuparti, non stiamo per farti una lezione di geologia. La premessa sulla natura di queste due pietre è doverosa per capire che granito e marmo sono pietre diverse e diverse sono le cure che richiedono.

Per esempio, se il granito è più resistente agli acidi, il marmo non li tollera affatto. Per lavare una superficie in marmo, quindi, non utilizzerai prodotti acidi, né naturali (aceto bianco, limone), né artificiali (alcol, acido muriatico).

Ci sono anche delle affinità tra le due pietre: entrambe hanno una superficie porosa che le rende permeabili (ma questo problema si risolve con un trattamento protettivo idro-oleorepellente); su entrambe è sconsigliato l’utilizzo di anticalcare o di prodotti a base di acido fluoridrico; entrambe – a differenza di quanto comunemente si crede – consentono l’uso di ammoniaca e candeggina.

Ma adesso concentriamoci sul marmo, e vediamo come puoi prendertene cura. Senza stress.

Consigli pratici per lavare i pavimenti in marmo

Come si lavano i pavimenti in marmo? Nulla di complicato. Per la detersione quotidiana, dovrai utilizzare un prodotto specifico con azione lucidante. A proposito, il detersivo per il marmo Scala è realizzato con sapone naturale e non richiede neanche il risciacquo.

Se il pavimento è piuttosto sporco, versa in un secchio d’acqua un po’ di candeggina; dopo aver pulito con questa soluzione, sciacqua il panno utilizzato e ripassalo sulla superficie.

Per lucidare per la prima volta un pavimento in marmo, usa cera liquida diluita in acqua.

Dalle grandi superfici passiamo alle piccole, e vediamo come sbarazzarti delle macchie sul piano cucina in marmo.

Come togliere le macchie dal top in marmo

Dal punto di vista estetico, il top in marmo è… il top. Come abbiamo detto, però, il marmo è un materiale che tende ad assorbire i liquidi. Per questa ragione, soprattutto per il piano cucina, è necessario un trattamento idro-oleorepellente.

Detto ciò, per eliminare macchie d’olio o di sugo, fai così: in una ciotola versa mezzo litro di acqua fredda e un tappo di detersivo liquido per il bucato. Aggiungi 2 cucchiai di ammoniaca. Immergi quindi una spugna nella soluzione e passala sull’area macchiata. Lascia in posa per qualche minuto e poi ripassa la spugna che avrai risciacquato.

E adesso, apriamo la porta di casa e scopriamo come lavare i davanzali in marmo.

Davanzali in marmo. Come si lavano?

Se hai scelto il marmo anche per i davanzali, eccoti un metodo efficace per lavarli a fondo.

In una bacinella di acqua tiepida versa del detergente liquido per pavimenti (meglio se specifico per il marmo, come quello Scala). In caso di sporco ostinato, aggiungi anche dell’ammoniaca. Imbevi una spugna nella miscela e strofina le superfici da pulire. Infine, risciacqua con acqua tiepida e asciuga con un panno morbido. Semplice, no?

Abbiamo imparato a prenderci cura del marmo dentro e fuori casa. Come vedi, non è poi così difficile. Segui questi consigli e le tue superfici in marmo resteranno sempre in ottimo stato.

Conosci altri preziosi consigli? Condividili con noi sulla pagina Facebook Il pulito che vorrei.

Torna alle FAQ Torna ai racconti