Come pulire il divano non sfoderabile

17 novembre 2016

Il termine divanato è entrato anche nel dizionario. Indica lo stare seduto su un divano e, nella sua accezione più popolare, uno stato di relax assoluto. Perché sì, tra le mura domestiche il divano è il luogo del relax per antonomasia.

Sai, invece, cos’è la negazione del relax? Pulire il divano!

Soprattutto se ci sono bambini in casa, ogni giorno il divano si fa carico di vagonate e vagonate di briciole, batteri e sporco di ogni genere. Per questo bisognerebbe dedicargli accurate sedute di pulizia, e sappiamo bene che non si tratta di… sedute comode. In più, quando hai a che fare con un modello non sfoderabile, la situazione si complica ulteriormente.

Noi abbiamo deciso di accompagnarti in questa impresa con i nostri consigli che renderanno la pulizia del divano di tessuto molto più… confortevole.

I prodotti per pulire un divano di tessuto

Come prima cosa, per una seduta di pulizia comoda, devi avere a portata di mano tutti gli strumenti utili. Ecco la lista:

Hai controllato di avere tutto? Bene, allora proseguiamo.

La pulizia del divano passo passo

Ѐ tutto pronto, possiamo pulire il divano. Apri bene le finestre, perché si alzerà un po’ di polvere, e iniziamo:

  • Con il battipanni batti i cuscini della seduta e dello schienale per fare uscire tutta la polvere accumulata. Se è da tempo che non te ne occupi, ti consigliamo di passare prima l’aspirapolvere, per evitare di alzare troppa polvere.
  • Con l’aspirapolvere impostato alla minima potenza, aspira i cuscini e la struttura del divano. Per raggiungere le fessure e le parti più nascoste puoi aiutarti con l’aspirabriciole.
  • Per eliminare eventuali macchie, prepara una soluzione di acqua tiepida e sgrassatore e passala sulla zona interessata con una spazzola morbida.
  • Risciacqua con un panno umido e fai asciugare bene.
  • Se sul divano hai dei cuscini d’arredo, battili con il battipanni e lasciali per un po’ all’aria aperta.
  • Puoi completare la pulizia del divano con qualche spruzzata di profumo per tessuti.

Ora che ti abbiamo spiegato come fare, vogliamo darti tre consigli che ti risparmieranno fatiche future:

  • Rivesti il divano con un copridivano. Lo proteggerà dalla polvere e da eventuali macchie. Ѐ d’obbligo se a casa hai un animale domestico che ama “divanarsi” con te.
  • Sì, la tentazione è forte, ma evita di mangiare sul divano.
  • Non sederti sul divano con indumenti sporchi. Togli i pantaloni che hai utilizzato durante la giornata e indossa una tuta, sarai anche più comoda.

E ora, dopo tutte queste fatiche, il divano è pulito e profumato, pronto a ospitarti. Quindi non ci resta che augurarti “buona divanata”!

Torna alle FAQ Torna ai racconti