tende-salotto

Come lavare le tende. Le risposte alle domande più frequenti

4 agosto 2015

A tinta unita, con fantasia floreale o con motivi grafici, singole o doppie. Qualunque sia il loro stile, le tende contribuiscono non poco ad arredare gli ambienti.

Diciamocelo, quando una casa è senza tende, l’occhio sente la loro mancanza. Ma se facciamo della presenza delle tende una questione estetica, non possiamo comunque dimenticarci degli aspetti pratici. Ci riferiamo al loro lavaggio. E qui i dubbi sono tanti: quale temperatura scegliere? Sarà meglio evitare la centrifuga? Posso stirarle?

La buona notizia è che in questo articolo troverai risposta alle domande più frequenti sul lavaggio delle tende.

Ogni quanto tempo bisogna lavare le tende?

A questa domanda non c’è una risposta univoca. C’è chi le lava una volta al mese e chi due o tre volte all’anno. Dipende da diversi fattori: in primis, dalle tue preferenze (e dalla tua voglia) in fatto di pulizie domestiche.

In secondo luogo, bisogna tener presente l’ambiente in cui sono collocate le tende. Per esempio, quelle della cucina, che “subiscono” fumi e odori delle tue preparazioni, andrebbero lavate più spesso.

Infine, c’è la questione “fumo di sigarette”. Se in casa tua ci sono fumatori è inevitabile che le tende si impregnino di odore di fumo. Dunque sarebbe meglio lavarle con una certa frequenza.

Insomma, incrocia tutti questi fattori e tira fuori la tua regola.

Tende in lavatrice? Segui questi consigli

Sì, puoi lavare le tende in lavatrice (a meno che l’etichetta non ti dica il contrario). Devi però seguire alcune accortezze. Eccole qui di seguito:

  • non mettere le tende in lavatrice così come sono. Usa invece delle reti per il bucato. Dovresti trovarle con facilità nei negozi di casalinghi;
  • programma e temperatura: per le tende è consigliabile il programma per i delicati, non superare comunque i 30°;
  • detersivo: per una detersione profonda scegli un detersivo igienizzante come Scala con bicarbonato e salgemma e per rimuovere gli odori dai tessuti in modo efficace aggiungi della candeggina delicata;
  • dosaggio: il fatto che le tende siano grandi potrebbe farti pensare che devi usare molto detersivo. Invece è bene non esagerare, né con il detersivo, né con l’ammorbidente;
  • centrifuga: puoi farla, ma impostala a pochi giri.

Ora che abbiamo imparato come si lavano le tende in lavatrice, passiamo a un’altra domanda.

Le tende si possono stirare?

Alcune sì, altre no. Dipende dal tessuto. Ad ogni modo non è quasi mai necessario. Prova a fare così: appendile al bastone ancora bagnate. Nella maggior parte dei casi, infatti, le tende si stirano da sole mentre si asciugano.

A questo punto il nostro compito è finito. Come promesso abbiamo risposto a tutte le domande più frequenti sul lavaggio delle tende e ti abbiamo anche svelato un segreto per evitare di stirarle.

Speriamo tu abbia trovato utili i nostri consigli. Se sì, condividi l’articolo con le tue amiche e svelaci come lavi le tende di casa sulla pagina Facebook Il pulito che vorrei. ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti