Come lavare le lenzuola di seta, lino e cotone… senza paure!

9 agosto 2018

Usi sempre le stesse, quelle che ti hanno regalato con i punti della spesa, mentre nell’armadio hai meravigliose lenzuola di cotone, lino e seta. Il loro posto è l’armadio, alcune sono ancora avvolte nel cellophane. Non le usi mai perché temi di rovinarle con un lavaggio sbagliato.

Visto che la casa va vissuta appieno e che ogni giorno è il giorno giusto per usare le tue lenzuola più belle, qui abbiamo raccolto i consigli per il bucato delle lenzuola a cui tieni di più di cotone, lino e seta.

Come lavare il lino in lavatrice

Lavare le lenzuola di lino è semplice, specie se sono bianche e senza ricami. In questo caso puoi lavarle in lavatrice anche ad alte temperature. Se invece si tratta di lenzuola colorate o con ricami, fai tesoro di questi tre consigli:

  • lavale in acqua fredda, o comunque a una temperatura non superiore ai 40 °C;
  • usa un detersivo “salvacolore” attivo anche alle basse temperature;
  • evita la centrifuga, così non rovini i ricami.

Per quanto riguarda la fase di asciugatura, ti lasciamo giusto due raccomandazioni:

  • non fare asciugare il lenzuolo sotto il sole, perché con il calore il lino tende a seccarsi e ingiallire;
  • se usi l’asciugatrice non riempirla troppo, imposta una temperatura bassa e un ciclo breve (massimo 10 minuti).

Lo sappiamo bene: il lino non è tra i tessuti più facili da stirare. Per questo, a fine articolo, trovi 3 trucchi per stirare lino e cotone senza fatica.

Come lavare le lenzuola di seta

L’ultima parola spetta sempre all’etichetta delle lenzuola. Leggila e scopri se puoi lavarle a mano o in lavatrice. In entrambi i casi, qui trovi i nostri consigli per un bucato perfetto:

  • Per smacchiare: bagna la zona interessata con acqua tiepida e sapone di Marsiglia, poi lava a mano o in lavatrice.
  • A mano: immergi le lenzuola in acqua tiepida e lasciale in ammollo per 5 minuti con il detersivo per i delicati. Non strofinare e non strizzare il tessuto, o rischierai di rovinarlo.
  • In lavatrice: non caricare troppo il cestello, usa sempre il detersivo per delicati e lava a bassa temperatura, non superare ai 30 °C.
  • Per asciugare: non fermare il lenzuolo con le mollette, perché rovinano le fibre del tessuto. È importante anche non far asciugare le lenzuola sotto il sole o vicino ai termosifoni.
  • Per stirare: prima guarda l’etichetta e accertati che il lenzuolo si possa stirare. L’etichetta dice sì? Allora stira a bassa temperatura e ricordati di mettere, tra il ferro e il lenzuolo, un panno di cotone.

Come lavare le lenzuola di cotone

Con loro vai tranquilla: le lenzuola di cotone possono essere lavate in lavatrice senza preoccupazioni. Solo due raccomandazioni: se sono presenti dei ricami è meglio non riempire troppo il cestello della lavatrice e impostare una centrifuga a pochi giri, così non si rovineranno.

Visto che le lenzuola sono sempre un po’ scomode da stirare, ti passiamo tre trucchetti che ti semplificheranno il lavoro:

  • Non lavare a temperature troppo alte, così le lenzuola non si seccheranno e sarà più semplice stirarle.
  • Imposta una centrifuga a 800 giri al massimo, così non si stropicceranno.
  • Stira i capi ancora umidi, in questo modo sarà più facile distendere le pieghe.

Ora non hai più nessuna scusa per lasciare le tue lenzuola preferite nell’armadio.

 

Torna alle FAQ Torna ai racconti