Come arredare la tua lavanderia senza rinunciare alla funzionalità

15 aprile 2019

“Mamma la mia gonna nera è asciutta?” oppure “Tesoro, la mia camicia bianca è stirata?”. Tutto ciò mentre già ti stai facendo in quattro tra lavatrici, asciugatrici e ferri da stiro nel posto più confusionario della casa: la lavanderia. Non disperare, Il compito divien più semplice e seren… con un po’ di organizzazione in più. Eccoti le nostre idee creative per tenere tutto in ordine, senza dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte.

5 regole d’oro per organizzare la lavanderia e renderla bellissima

Anche tu sogni una di quelle splendide lavanderie super funzionali e accessoriate dove poter lavare, asciugare e stirare ottimizzando spazio e tempo? Che si tratti di una stanza ad hoc o di un piccolo spazio in ripostiglio, qui alcuni spunti per arredare la tua lavanderia casalinga con gusto e intelligenza.

  1. Ottimizza lo spazio. Se non ti piace avere lavatrice, detersivi, secchi e bacinelle a vista, sfrutta ogni angolo a tua disposizione, utilizzando armadi, tendine o porte scorrevoli. Ne esistono di ogni colore e stile, da abbinare perfettamente a qualsiasi arredo. All’interno delle ante o sul muro appendi tanti ganci e piccole mensole per avere gli attrezzi del mestiere sempre in ordine.
  2. Libera la fantasia. Fare la bella lavanderina non è un gran divertimento, ma diventa più piacevole se fatta in un ambiente grazioso. Largo quindi alla fantasia e alla scelta di pitture e decorazioni che si intonino con l’arredamento. Punta, per esempio, su dispenser sapone e un bel porta-asciugamani in tinta con le piastrelle oppure abbellisci l’ambiente con un vaso di fiori, un tocco naturale per la tua lavanderia. Per rendere la stanza ancora più allegra e colorata, acquista simpatici stencil da attaccare alle pareti: frasi ironiche oppure i simboli e le insegne più celebri delle lavanderie. Otterrai un’atmosfera vintage davvero invidiabile!
  3. Riutilizza i vecchi oggetti. Circondarti di leggerezza e bei ricordi può aiutarti ad affrontare le faccende domestiche con il sorriso. Recupera allora dallo scantinato vecchi oggetti a te cari, appartenuti alla tua famiglia, e riutilizzali per custodire detersivi, foglietti acchiappa-colore e tutti i tuoi alleati nella pulizia di casa. La tovaglia di plastica con disegni divertenti finita in soffitta? Utilizzala per proteggere la tua lavatrice. Come vedi è molto semplice, ti serve solo un po’ di creatività!
  4. Cestini, cestini e ancora cestini. Di tela, in plastica o in vimini, decorati o in versione minimal, i cestini porta biancheria sono elementi fondamentali per la tua lavanderia. Appendili alla parete, ti occorreranno per separare i capi sporchi da quelli appena lavati, ma saranno validi contenitori anche per boccette, flaconi, spugne e spazzole.
  5. Vasi e vasetti trasparenti. Detergenti e ammorbidenti, di ogni forma e fragranza, sono un vero e proprio must have in lavanderia. Per rendere il tutto più gradevole alla vista, versa i detersivi in dispenser di vetro con il beccuccio o in vasetti trasparenti. Organizzali sui tuoi ripiani in base alla funzione e alla grandezza e voilà… il gioco è fatto!

Con questi suggerimenti dirai addio alla confusione e la tua non sarà una lavanderia qualsiasi, ma esattamente quella dei tuoi sogni. Prova a trasformarla e facci sapere com’è andata sulla nostra pagina Facebook Il pulito che vorrei.

Torna alle FAQ Torna ai racconti