Come apparecchiare la tavola perfetta

18 giugno 2015

Stai organizzando una grande cena per i tuoi amici e vuoi essere una padrona di casa impeccabile. Vuoi deliziare non solo il palato degli invitati, ma anche i loro occhi. Ecco perché sei finita a leggere questo articolo: per scoprire come si apparecchia una tavola perfetta, da Galateo, da “Oh, che classe!”.

E noi siamo qui apposta per mostrarti tutte le regole principali da seguire. E non solo, ti daremo anche un paio di idee creative per la parte decorativa. Scommettiamo che ti piaceranno.

Adesso, però, andiamo a lezione di mise en place.

Dalle posate ai bicchieri: tutte le regole della mise en place

Le forchette vanno a destra o a sinistra? Con i rebbi verso il basso o verso l’alto? Quante se ne devono mettere e in quale ordine? Oggi risolverai questi e molti altri dubbi. Qui di seguito trovi tutte le informazioni su ogni elemento della mise en place.

L’elemento centrale: il piatto

Se vuoi fare le cose in grande, metti in tavola dei sottopiatti. Sopra questi posiziona i piatti, che sono sempre piani, salvo nei casi in cui vengano serviti consommé e minestre. Se nel tuo menù sono previste queste portate, la regola prevede che siano servite rispettivamente nelle tazze da consommé posate sugli appositi piattini e nei piatti fondi posati sui piani.

Gli elementi a sinistra del piatto

A sinistra del piatto ci sono le forchette con i rebbi verso l’alto. Puoi scegliere di metterne due normali oppure differenziarle in base alle portate. Per esempio, una forchetta per l’antipasto, una per il pesce e una normale da collocare nell’ordine in cui le abbiamo elencate dall’esterno verso il piatto. A fianco alle forchette (non sotto) metterai il tovagliolo, anche se c’è chi preferisce posarlo nel piatto dandogli una forma particolare.

Non dimenticare, infine, i piattini del pane, da collocare in alto a sinistra rispetto al piatto.

Gli elementi a destra del piatto

Sulla destra del piatto gli ospiti troveranno il coltello con la lama verso l’interno e, a seguire, se necessari, il coltello da pesce e il cucchiaio, con la parte concava verso su.

I bicchieri sono in alto a destra, come segue: uno da vino bianco, uno da vino rosso e uno per l’acqua. Infine, il flûte o la coppa da brindisi vanno messi dietro la fila dei bicchieri principali.

Gli elementi sopra il piatto

Ogni cena che si rispetti, prevede frutta e dolce. Sulla tavola perfetta, le posate per queste portate si trovano sopra il piatto: dal basso verso l’alto e in posizione orizzontale, troveremo coltellino, forchetta e cucchiaio da dessert. I rispettivi manici sono rivolti rispettivamente a destra, sinistra, destra.

Sì, è vero, ci sono tanti dettagli da tenere a mente. D’altra parte la classe è fatta di dettagli.

Tranquilla, con le regole abbiamo finito. Adesso viene il bello: la decorazione della tavola.

Due stili per la tua tavola

Non tutti abbiamo in casa tanti corredi da tavola e tanti servizi di piatti, bicchieri e posate diversi. Il consiglio che ti diamo è di tenere in credenza tovaglia, tovaglioli e piatti bianchi e un servizio di bicchieri classici. Andranno bene per ogni occasione.

Ciò che puoi cambiare di volta in volta, per rendere la tua tavola sempre originale, sono le decorazioni. In particolare, il centrotavola e i segnaposto. Ed eccoti due idee.

La tavola in stile shabby chic

Se vuoi dare alla tua cena un tocco di romanticismo, scegli lo stile shabby chic per decorare la tavola. Per il centrotavola procurati dei barattoli di vetro. Avvolgi la parte centrale di ciascuno con del cordoncino e aggiungi poi uno o due nastri di raso nei toni del rosa cipria e dell’avorio. Dentro i barattoli metterai delle belle composizioni di fiori bianchi e rosa.

Per i segnaposto ritaglia dei cuori dal cartoncino grezzo e scrivici sopra i nomi dei commensali. Poi fai un forellino su una delle “gobbe” dei cuoricini, dentro cui farai passare del cordoncino. Le estremità dei vari cordoncini mettile sotto i barattoli che formano il centrotavola; da qui si dirameranno sulla tavola e ogni cuore indicherà agli ospiti il proprio posto a sedere.

La tavola a tema marino

Il menù che hai in mente è a base di pesce? Allora la tavola richiamerà il mare. Il centrotavola potrebbe essere un’alzatina su cui ricreerai un paesaggio marino. Fa’ così: prendi del sale e coloralo utilizzando due pennarelli: uno azzurro per riprodurre il mare e uno color sabbia per la spiaggia.

Aggiungi conchiglie e barchette di carta. Altre barchette puoi utilizzarle come segnaposto, scrivendoci sopra i nomi degli ospiti.

Bene, ora sei un’esperta della tavola perfetta: i tuoi amici resteranno senza parole. Ah, e noi di Scala saremo al tuo fianco quando arriverà il momento di lavare i piatti ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti