odori-in-casa

Cattivi odori in casa: le fonti e i rimedi

28 luglio 2016

Che aria tira in casa? Aroma di broccolo dalla cucina e odore di fumo dal salotto?

Non è sempre immediato capire quale sia la fonte di un cattivo odore. Per questo ti abbiamo semplificato l’ispezione e abbiamo individuato 13 possibili cause. Sì, il numero non è di buon auspicio, ma ti assicuriamo che questa lista sarà la fortuna del tuo naso!

Fai fuori i cattivi odori in cucina

La cucina è la stanza che genera e diffonde la maggior parte dei cattivi odori in casa. Ecco come prevenire i principali:

  1. Vinci la pigrizia e lava le stoviglie appena finisci di mangiare. Usa un detersivo profumato.
  2. Dopo aver cucinato rimuovi subito eventuali tracce di cibo dalle piastrelle e dal piano cottura con lo sgrassatore.
  3. Se cucini cibi che diffondono odori forti, come i broccoli o le fritture, tieni la porta della cucina chiusa e la finestra aperta. Aggiungiamo anche un trucchetto: quando fai bollire il broccolo, prova ad appoggiare sul coperchio della pentola una fetta di pane bagnata nell’aceto. Dovrebbe assorbire i cattivi odori.
  4. Sei un’amante delle spezie? Se la risposta è sì, conservale in contenitori sigillati.
  5. Meglio conservare in frigorifero e in appositi contenitori ermetici i cibi dagli odori forti.
  6. Butta ogni giorno l’immondizia.
  7. In cucina, come in bagno, le fonti dei cattivi odori possono essere gli scarichi. Versa una piccola dose di gel una volta alla settimana, li manterrà puliti.

La cucina è in salvo. Ma i cattivi odori tendono agguati anche negli altri ambienti della casa.

Eliminare i cattivi odori in casa

Adesso ci restano 6 fonti di cattivi odori da individuare. Sono disseminate in giro per la casa, staniamole e rimediamo:

  1. Fumare in casa è una cattiva abitudine, si sa (ti abbiamo già dato qualche consiglio su come eliminare l’odore di fumo). In generale, ricorda di svuotare ogni giorno il posacenere e di pulirlo con un detersivo antiodore.
  2. Il fumo di sigaretta penetra anche nei tessuti, come il rivestimento del divano, le tende, i cuscini e i plaid. Occupati spesso della pulizia della tappezzeria e utilizza un profumo specifico per i tessuti, come Gocce di fresco.
  3. Hai animali domestici? Allora mantenere un buon odore in casa è complicato, ma non impossibile. Per esempio, puoi scegliere una sabbia antiodore per la lettiera del gatto e lavare più spesso la copertina del cane. Meglio se aggiungi al lavaggio anche della candeggina.
  4. Lontano dagli occhi, lontano… dal naso. Non lasciare le scarpe in giro per la casa: mettile dentro la scarpiera. Al suo interno puoi inserire anche un deodorante.
  5. Ti abbiamo spiegato come creare dei pot-pourri naturali per profumare i cassetti e gli armadi. Sono molto utili per combattere l’odore di chiuso.
  6. Anche il bucato sporco è fonte di cattivi odori, quindi non lasciarlo troppo a lungo nel cesto della biancheria.

Che aria tira in casa? Dopo i nostri consigli, odore di fresco e di pulito, ci scommettiamo! ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti