Calcare nel soffione della doccia? 2 modi per farlo fuori

10 giugno 2016

Farsi la doccia con il soffione otturato non è per niente piacevole. Quali sono i segnali che ti fanno intuire che qualcosa, da quelle parti, non sta andando nel verso giusto?

Be’, tanto per iniziare ti tocca accontentarti di un deboluccio rivolo d’acqua. Poi, ancora peggio, l’acqua potrebbe iniziare a zampillare in ogni direzione. Il risultato? La doccia, anziché essere un momento rilassante, diventa stressante come camminare con un sassolino nella scarpa!

Se il soffione della tua doccia è stato preso d’assalto dal calcare, hai due strade da percorrere. Le vediamo subito insieme.

Come pulire un soffione otturato smontabile

Il tuo soffione è smontabile? Guarda il centro della piastrina bucherellata, se noti una piccola vite allora significa che sì, puoi smontarlo e seguire le nostre indicazioni:

  • Riempi una bacinella con un po’ di acqua e anticalcare.
  • Svita il soffione e immergilo nella bacinella, lasciandolo in ammollo per circa 30 minuti.
  • Con una spazzolina sfrega la superficie, poi risciacqua, asciuga e rimontalo.
  • Fai scorrere l’acqua per alcuni secondi, in modo che eventuali residui di calcare fuoriescano.
  • Se alcuni fori sono ancora otturati, puoi aiutarti con un ago per sgretolare i più ostinati accumuli di calcare. Se serve, puoi ripetere l’operazione.

E se non vedi nessuna vite? Non preoccuparti. Abbiamo un piano B.

La tecnica del sacchetto per i soffioni non smontabili

Se non è possibile smontare il soffione, non perderti d’animo. C’è comunque un modo per tenerlo in immersione nell’anticalcare. Ti stai chiedendo come? Be’, con la tecnica del sacchetto. Vediamo subito come funziona:

  • Prendi un sacchetto di plastica e riempilo con acqua e un po’ di anticalcare.
  • Fissalo al soffione della doccia con un elastico in modo che questo rimanga in immersione. Attendi circa mezz’ora, prima di rimuovere il sacchetto.

Poi segui le stesse istruzioni che abbiamo dato sopra: usa una spazzolina per rimuovere residui di calcare, risciacqua, fai scorre l’acqua per un po’. Se necessario, anche in questo caso, ripeti l’operazione.

Puoi fare questa operazione ogni 3-5 mesi. Ma tieni presente che la frequenza varia di caso in caso, anzi di casa in casa, perché dipende dalla durezza dell’acqua.

Un paio di consigli per la manutenzione ordinaria:

  1. Asciuga il soffione con un panno dopo ogni doccia.
  2. Quando pulisci il box doccia, ricordati di spruzzare l’anticalcare anche sul soffione.

Sono piccoli accorgimenti che ti aiuteranno a prevenire il depositarsi del calcare.

E quando ti accorgerai che il problema non è più risolvibile con queste operazioni, significa che il tuo soffione avrà fatto il suo tempo e sarà giunto il momento di sostituirlo con uno nuovo.

E adesso, goditi il relax di una doccia senza brutte sorprese. ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti