2016: i buoni propositi domestici che, anche quest’anno, non porterai a termine

23 dicembre 2015

Diciamoci la verità, i buoni propositi per l’anno nuovo non li rispetta mai nessuno. Per questo abbiamo pensato di proporti una brevissima “Lista di buoni propositi domestici che forse, anche quest’anno, non porterai a termine”.

E l’abbiamo chiamata proprio così per due ragioni:

  1. Se non li porterai a termine non avrai sensi di colpa: potrai dirti che, in fondo, già sapevi che non l’avresti fatto.
  2. Nel caso decidessi a sorpresa di osservarli, be’, sono solo 3!

Non pitturerai le pareti di casa

“No, no, non lo chiamo l’imbianchino, ci penso io a tinteggiare.” Lasciaci indovinare: questo progetto fai da te non è mai stato realizzato. E intanto i tuoi muri rimpiangono il bianco del passato in un presente sempre più giallognolo.

È molto probabile che anche nel 2016 andrai in bianco… con il bianco. Ma se invece decidi che questo è l’anno propizio per la “missione riverniciatura”, vogliamo darti fiducia e aiutarti ad assecondare il tuo buon proposito.

Consigli per una verniciatura a prova di polvere e macchie

Ecco qualche consiglio per mettere in salvo pavimenti e mobili prima di tinteggiare:

  • Ricopri i pavimenti e i mobili con teli di nylon o con dei fogli di giornale; fissali con il nastro adesivo per evitare che la vernice penetri sotto la protezione. Usa lo scotch carta, che si rimuove con facilità senza lasciare residui di colla.
  • Applica lo scotch carta anche sugli stipiti delle porte e delle finestre, sui battiscopa e sulle mascherine degli interruttori.
  • Rimuovi tutte le protezioni solo una volta che la vernice sarà ben asciutta.

Con questi accorgimenti, la pulizia post-tinteggiatura sarà di gran lunga più semplice.

Non sistemerai la cantina

La tua cantina sembra il set di un film horror? Forse è per questo che, nonostante il suo riassetto rientrasse tra i buoni propositi 2015 (e 2014, 2013, 2012…), non l’hai ancora sistemata: hai paura a entrarci!

Chissà, magari il 2016 è l’anno buono per superare le tue paure, anche quelle domestiche…

Consigli per una cantina organizzata

Per qualche fortunata coincidenza astrale sei pronta a varcare la porta della cantina con coraggio e buona volontà.

Ecco cosa puoi fare per risollevare la situazione:

  • Svuota mobili e scatoloni e fai una cernita tra cose da tenere e da buttare.
  • Armati di detergenti per la pulizia: noi ti consigliamo il nostro Lampone e Osomanthus per i pavimenti e lo sgrassatore Cedro e Bergamotto per le superfici. Con questi preziosi alleati darai una bella pulita riempiendo la antina di piacevoli odori di pulito.
  • Quello che vuoi tenere, suddividilo per genere: attrezzi, bottiglie e barattoli per le conserve, decorazioni natalizie, etc.
  • Sfrutta quanto più possibile i mobili per conservare il tutto. L’obiettivo è liberarsi degli scatoloni, che proteggono poco e male il contenuto e creano tanta confusione.
  • Stabilisci come e dove alloggiare le varie categorie di cose a seconda della loro utilità. Per esempio, sarà meglio avere sempre a portata di mano gli attrezzi per i lavori di casa fai da te, piuttosto che le statuette del presepe. Non trovi?
  • Appendi le biciclette alla parete per ricavare più spazio.
  • Se proprio vuoi strafare, dai una rinfrescata alle pareti con una mano di vernice.

Sai già con certezza che la tua cantina resterà così com’è? Fai finta di non aver letto nulla. Ti copriamo noi. ;)

Non pulirai la parte alta dei tuoi armadi

Ti sarà successo mille volte di chiederti cosa si nasconde a quelle altezze. Però ti sei ben guardata dal prendere la scala e salire a dare un’occhiata. Scommettiamo che anche nel 2016 continuerai a ignorare questo proposito.

Ma se invece…

Come affrontare la pulizia della parte alta dell’armadio

Se invece ti scappasse di dare una sbirciatina ad alta quota, e capissi che è il caso di darti da fare, qui trovi i consigli per pulire la parte alta del tuo armadio:

  • No all’aspirapolvere: sulla scala è pericoloso.
  • Prendi un secchio di acqua e un panno.
  • Togli la polvere con il panno bagnato, così eviterai di spargerla per tutta la stanza.
  • Utilizza lo sgrassatore per eliminare lo sporco più ostinato, quindi risciacqua e asciuga con un panno pulito.
  • Ricopri la superficie con fogli di giornale: la prossima volta ti basterà rimuoverli per una pulizia molto più rapida.

Dai, questo proposito puoi affrontarlo!

E se non lo farai, nessun senso di colpa. Ricorda: il bello di questi buoni propositi è che puoi ignorarli. Non cascherà il mondo… Magari solo qualche scatolone in cantina.

Buon 2016!

Torna alle FAQ Torna ai racconti