Profumo-casa

Arredare casa con l’aromatherapy

7 novembre 2017

La casa è quel magico luogo che appartiene solo a noi, un posto sicuro dove ci sentiamo liberi di esprimerci, felici e in pace con il mondo. Dall’arredamento ai colori alle luci, tutto rispecchia a pieno quelli che sono i nostri gusti e la nostra personalità.

Ma il senso di benessere e relax che solo un ambiente famigliare ci può regalare non dipende solo da elementi estetici e visivi, bensì coinvolge tutti i cinque sensi, soprattutto l’olfatto. Scegliere con cura i profumi con i quali vogliamo personalizzare gli ambienti della nostra dimora e i nostri capi è molto importante e il modo migliore per farlo è affidarsi all’aromatherapy.

I benefici dell’aromatherapy

Come prima cosa è bene scegliere le profumazioni che più ci piacciano ma, come ci insegna l’aromaterapia, ogni sentore gioca un ruolo importantissimo. Lavanda, eucalipto, agrumi e spezie, menta piperita ed effluvi floreali sono alcune delle essenze usate in questo ambito e non servono solo a rendere gradevole l’aria di casa ma sono un prezioso supporto al benessere di corpo e spirito.

Profumo di casa

Ogni fragranza ha una sua valenza specifica. Vediamo allora come abbinarle ai diversi ambienti, ai diversi tessuti e ai nostri capi di abbigliamento.

Per la camera da letto: rilassante e distensiva la lavanda è indicata quando abbiamo bisogno di ritrovare pace e serenità, inoltre il suo profumo concilia il sonno. Quale luogo migliore della camera da letto per il suo utilizzo? Basterà accendere una candela o spruzzare qualche goccia di profumo sulle lenzuola o sul pigiama e il riposo è assicurato.

Per il bagno e la lavanderia: l’eucalipto è ricco di proprietà antibatteriche e si adatta alle diverse stanze, in particolare al bagno. Una candela profumata e un diffusore per ambiente contribuiscono a donare alla toilette una sensazione piacevole. Anche il profumo che sprigionano i capi appena lavati e stirati ci fa sentire subito felici. Profumo per Tessuti Gocce di Fresco, spruzzato sul bucato, è l’ideale per donare ai nostri panni un tocco in più di fresco e pulito.

Per la cucina: profumazioni alimentari sono ottime per la cucina. Spezie che si utilizzano per aromatizzare le pietanze che portiamo in tavola, come timo, rosmarino e salvia, o fragranze agrumate, come arancia, limone e pompelmo, ci permettono di neutralizzare gli odori tipici della cottura. Un pratico profumatore o un pot-pourri con elementi essiccati e il gioco è fatto.

Per il soggiorno: per l’ambiente più versatile della nostra casa le profumazioni sono varie ma di base meglio affidarsi a fragranze floreali. Camomilla e rosa sono l’ideale quando vogliamo goderci un po’ di relax. Essenze come tiglio, gelsomino e bergamotto, dal profumo gradevole e intenso, sono invece perfetti quando abbiamo ospiti in casa.

Per lo studio: se siamo soliti lavorare o studiare in casa con ogni probabilità avremo anche uno studio. Come profumarlo? L’ideale è dotarsi di una candela alla menta piperita. Questa fragranza infatti stimola la concentrazione a aumenta la nostra motivazione, elementi indispensabili per raggiungere al meglio gli obiettivi che ci siamo prefissati.

Seguendo i nostri consigli non ci sarà più un ambiente bello, luminoso, profumato e accogliente come la vostra dimora e solo aprendo la porta vi sentirete subito a casa.

Torna alle FAQ Torna ai racconti