pulizie-animali-in-casa

Animali in casa. Consigli per “convivenze igieniche”

2 aprile 2015

Se hai un amico a 4 zampe in casa, sai bene che bisogna fare qualche sforzo in più per mantenere l’ordine e la pulizia. Quando beve dalla sua ciotola sparge acqua ovunque e in qualche caso si diverte a giocare con l’imbottitura del divano. I peli s’intrufolano in ogni dove e le zampate sul pavimento non mancano mai…

Certo è che la montagna di affetto che ci dà ripaga di tutti i sacrifici. Non è così?

E poi da oggi le cose andranno meglio, perché qui leggerai tanti consigli utili per convivere felicemente con il tuo animale domestico senza rinunciare all’igiene in casa.

Consigli d’igiene per la convivenza con i cuccioli

In casa è appena arrivato un cucciolo? Auguri! In tutti i sensi…No, dai, dovrai solo avere un po’ di pazienza per qualche tempo e mettere in pratica i suggerimenti che ti stiamo per dare.

Se si tratta di un cagnolino, disponi in vari punti della casa delle traversine assorbenti: i cuccioli, l’avrai già scoperto da te, fanno i loro bisogni anche in casa. Finché non impareranno che i bisogni vanno fatti all’esterno, puoi abituarli a utilizzare come “toilette” questi tappetini igienici. Ne esistono anche con feromoni attrattivi e cattura odori.

Un’altra possibile soluzione, valida anche per i cani adulti che restano in casa da soli per molte ore, è quella della lettiera: trovi in commercio modelli dotati di griglia rimovibile, che andrà igienizzata quotidianamente con acqua e candeggina delicata.

I mici, invece, salvo eccezioni (speriamo non sia il tuo caso), imparano subito a utilizzare la lettiera con la sabbietta. L’importante è che sia facilmente accessibile e mantenuta pulita.

In ogni caso, quando sorprendi il tuo cucciolo a fare i bisogni sulle traversine o nella lettiera, premialo con cibo e coccole per fargli capire che è la cosa giusta da fare. Quando non succede, be’ sii indulgente (i cagnolini fino a 6 mesi non hanno il controllo sulle loro funzioni fisiologiche) e detergi per bene il “luogo del misfatto” con acqua e candeggina profumata Scala, così da eliminare gli odori, che altrimenti potrebbero portarlo a rifare i bisogni nello stesso punto.

Come pulire la lettiera del gatto e liberarti dei cattivi odori

Se i cani a lungo andare imparano a fare i bisogni fuori, il gatto, come sappiamo, ha la sua toilette personale in casa: la lettiera. Che non è la cosa più bella e profumata del mondo. Fatto sta che, se ami il tuo gatto, devi abituarti alla presenza della lettiera, ma non è detto che tu debba subirne il cattivo odore.

Innanzitutto puoi scegliere al posto della classica sabbietta la lettiera di cristalli di silicio, che in genere trattiene bene gli odori e assorbe i liquidi. Dovrai comunque preoccuparti di rimuovere i bisogni 2 volte al giorno.

La sabbia andrà cambiata almeno una volta a settimana e la cassettina detersa e disinfettata: utilizza un detersivo dall’odore non troppo forte (può andar bene anche qui la candeggina delicata) e dopo aver asciugato per bene, prima di rimettere la sabbia pulita, versa sul fondo un cucchiaino di bicarbonato per un migliore controllo degli odori.

Dai a Fido e Felix una cuccia sempre linda e pinta

La cuccia dev’essere sempre ben curata. Non lasciare che si accumuli sporcizia: da una parte eviterai che Fido e Felix sviluppino irritazioni, dall’altra l’ambiente stesso sarà più pulito e profumato.

Per quanto riguarda la pulizia ordinaria, sbatti la cuccia ogni giorno per liberarla quanto più possibile da peli e polvere – fai lo stesso con le eventuali copertine – e lasciala per un po’ all’aperto (sempre che Fido e Felix non reclamino il loro giaciglio!).

La cuccia di stoffa e le copertine possono essere lavate a mano in acqua calda e con sapone di Marsiglia. Aggiungi nell’acqua anche qualche goccia di olio di mentuccia (lo trovi in farmacia) che ha un’azione disinfettante e antiparassitaria, ma non farlo se “l’abitante della cuccia” è una cagnetta incinta.

Se vuoi effettuare il lavaggio in lavatrice, ti consigliamo di scegliere tra i prodotti Scala il detersivo liquido neutro con bicarbonato e salgemma. Evita l’ammorbidente.

Qualche consiglio per una casa pet-friendly e igiene-friendly

Infine, ecco qualche suggerimento generale per la casa:

  • apri le finestre tutti i giorni per far aerare gli ambienti;
  • spazza quotidianamente le stanze in cui hanno accesso i tuoi animali domestici;
  • soprattutto quando il tuo “pet” è un cucciolo, tieni sempre a portata di mano spazzolone e secchio con candeggina delicata per detergere i pavimenti all’occorrenza.

Ah, e che divani e letti siano zone off-limit per i tuoi amici a 4 zampe. Sempre. Senza eccezioni. Anche se… come si fa a resistere a quegli occhioni?

Voi avete animali in casa? Come convivete quando è il momento di fare le pulizie? Raccontatecelo sulla nostra pagina Facebook Il pulito che vorrei.

Torna alle FAQ Torna ai racconti