organizzare i documenti di casa

5 consigli per organizzare i documenti di casa in modo perfetto!

21 aprile 2020

Ok, devi fartene una ragione. Ora la scusa “non ho tempo” non vale più. È arrivato il momento di prendere in mano quel mucchio di scartoffie che regna sovrano sul tavolo in soggiorno. Fatture, documenti della banca, buste paga: occorre fare ordine.

Ti ricordi di quando, tra un impegno e l’altro, hai pensato “Appena ho un attimo riorganizzo tutti quei documenti e li archivierò con costanza?”. Ecco se ora hai la sensazione di essere osservata, è perché questo compito ti sta fissando dritto negli occhi. Sei pronta a mantenere la promessa?

Qui tutti i nostri consigli, vedrai, dopo aver organizzato per bene il tuo angolo dei documenti domestici, ti sentirai molto meglio!

Archiviare e organizzare i documenti di casa: cosa tenere?

Bollette, estratti conto, atti notarili… destreggiarti tra tutti i documenti da conservare in casa non è sempre semplice. Cosa archiviare e cosa no? Ecco i nostri consigli per avere sempre tutto sotto controllo!

  1. Metti tutto in un unico posto. Per prima cosa, è utile scegliere un’unica zona di raccolta, un luogo della casa comodo, dove lasciare quello che ritirate dalla cassetta delle lettere. Una volta selezionato, che sia un armadio, una mensola o una scrivania, prima di iniziare con l’archivio dai una bella passata con qualche goccia del nostro detergente Gocce di Rosa su un panno pulito e umido. Già a prima vista, potrai facilmente intuire cosa scartare subito (pubblicità, volantini ecc) e cosa invece richiede la tua attenzione.
  1. Controlla con attenzione. È fondamentale controllare in modo approfondito tutte le tue carte. Ogni documento, estratto conto o ricevuta ha una propria data di scadenza, perciò è meglio pensarci due volte prima di cestinarli. Qui trovi i tempi di conservazione previsti per ogni documento. Stampalo e tienilo in bella vista, in prima pagina in uno dei tuoi raccoglitori o attaccato all’armadietto dedicato.
  1. Archivia con metodo. Che la sfida abbia inizio: armati di organizer, faldoni, cartelline trasparenti, post-it e divisori colorati. La strategia migliore è quella di organizzare un archivio cartaceo dividendo per macro categorie (es. personali, casa, banca ecc) per poi passare alle relative sotto categorie (es. affitto, mutuo, tasse ecc). Usa raccoglitori o portariviste di colori diversi, daranno un tocco di allegria ma serviranno anche per catalogare meglio e facilitare la ricerca.
  1. Digitalizza più che puoi. Quando ne hai la possibilità, cerca di utilizzare sempre il metodo più rispettoso per l’ambiente. Archivia virtualmente tutta la documentazione ricevuta via mail e stampa solo le cose più importanti. In questo modo, non solo avrai meno carte sparse per la casa, ma farai anche del bene al pianeta.
  1. Conserva solo il necessario. Non tutti i documenti sono per sempre. Una volta all’anno è una buona idea, eliminare quelle carte che non rientrano più nei termini di legge di conservazione. Come dire… fuori il vecchio e dentro il nuovo.

Ora sai proprio tutto ciò che c’è da sapere per organizzare i tuoi documenti in modo impeccabile. Non hai più scuse per rimandare ;)

Torna alle FAQ Torna ai racconti